rotate-mobile
Martedì, 25 Giugno 2024
Politica

Difesa punto franco, M5S Trieste: «Condividiamo posizione del commissario D'Agostino»

È questo il commento di Paolo Menis e Stefano Patuanelli, portavoce M5S Trieste, alle dichiarazioni rilasciate ieri dal commissario durante la presentazione dello studio sul punto franco commissionato dalla Camera di Commercio di Trieste

«Condividiamo totalmente la linea del commissario dell'autorità portuale di Trieste, Zeno D'Agostino, in merito alle prerogative del punto franco internazionale e alla sua difesa».

È questo il commento di Paolo Menis e Stefano Patuanelli, portavoce M5S Trieste, alle dichiarazioni rilasciate ieri dal commissario durante la presentazione dello studio sul punto franco commissionato dalla Camera di Commercio di Trieste, e riportate oggi dal quotidiano locale.

«L'applicabilità dei primi venti articoli dell'allegato VIII del Trattato di pace è stata riconosciuta anche dal Tar, ed è altrettanto chiara anche la menis-patuanelli-2legge 84/94 laddove fa salva la disciplina vigente per i punti franchi del porto di Trieste, demandando al Ministro dei Trasporti, sentita l'Autorità portuale competente, il compito di stabilire con proprio decreto l'organizzazione amministrativa dei punti franchi. Decreto che non è mai stato scritto».

Per questo motivo, anche su sollecitazione degli operatori portuali che spesso non sanno a quali normative far riferimento, il M5S Trieste aveva presentato a maggio 2013 una mozione per chiedere al Governo italiano di emanare immediatamente il decreto attuativo e per sollecitare in tal senso i parlamentari eletti in regione.

«Mozione puntualmente bocciata dalla maggioranza di centro sinistra - ricorda Menis - che, come spesso accade, non comprende l'importanza dei temi. Per fortuna ora D'Agostino ci da ragione».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Difesa punto franco, M5S Trieste: «Condividiamo posizione del commissario D'Agostino»

TriestePrima è in caricamento