Martedì, 28 Settembre 2021
Politica

«Difficoltà funzionamento giustizia, politica e magistratura spesso non colpevoli»

Saluto del presidente Franco Iacop a nome del del Consiglio regionale all'inaugurazione dell'anno giudiziario 2015 della Giustizia tributaria, cerimonia che si è tenuta a Trieste, in sala Tessitori

All'inaugurazione dell'anno giudiziario 2015 della Giustizia tributaria, cerimonia che si è tenuta a Trieste, in sala Tessitori, il saluto del Consiglio regionale è stato portato dal presidente Franco Iacop, presente l'assessore alle finanze Francesco Peroni.

L'esercizio ottimale della funzione di regolazione giurisdizionale del possibile conflitto fra il cittadino contribuente e lo Stato - ha esordito Iacop - è considerato come un problema di primaria importanza dalla Regione, e non solo perché beneficia di una serie di quote di compartecipazione ai tributi erariali.

In particolare il Consiglio regionale, che è organismo rappresentativo della volontà dei cittadini, è interessato al migliore funzionamento possibile della magistratura tributaria. Indice di buon funzionamento - ha aggiunto il presidente - è il consolidamento della tendenza alla riduzione dell'arretrato delle pratiche giudiziarie, come si è da ultimo registrato in campo penale a Trieste, che si pone in assoluta controtendenza rispetto al dato nazionale. Se si riuscisse a conseguire un risultato di questo genere anche nel campo della giustizia tributaria, sarebbe di conforto per i cittadini da un lato e dall'altro consentirebbe alla politica e alla magistratura di rapportarsi al meglio.

Le difficoltà che si frappongono al buon funzionamento della macchina della giustizia spesso non dipendono né dalla politica né dalla magistratura, ma da un'insufficiente disponibilità di risorse finanziarie e umane, e da altri fattori, che rispecchiano un ritardo nell'evoluzione culturale e nel cammino delle riforme.

In Friuli Venezia Giulia la politica si propone di mantenere il miglior rapporto possibile con tutte le magistrature, nella consapevolezza della necessità di lavorare assieme nell'interesse generale. La presenza del Consiglio regionale a questo evento - ha concluso Iacop - vuole testimoniare questo orientamento e anche confermare, ove ve ne fosse bisogno, la disponibilità della politica all'ascolto, alla comprensione, alla condivisione e perfino al sostegno di programmi e progetti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«Difficoltà funzionamento giustizia, politica e magistratura spesso non colpevoli»

TriestePrima è in caricamento