menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Dimissioni Tondo, Spitaleri (Pd): «Si stacchi dalla poltrona», il presidente di Ar: «Sempre rinunciato a doppi compensi»

Il presidente di Autonomia Responsabile al neo segretario del Pd: «Simpatico ma confuso»

Il segretario regionale del Pd Fvg, Salvatore Spitaleri, si rivolge a Renzo Tondo, recentemente eletto deputato alla camera, esortandolo a dimettersi da consigliere. Il presidente di Autonomia Responsabile, in replica, annuncia di aver già pianificato le dimissioni e procede a chierire quello che definisce un equivoco.

Questa la dichiarazione di Spitaleri: «L’onorevole Tondo se ne infischia dell’incompatibilità e non si dimette da consigliere regionale, e si piazza pure capolista in tre collegi per le elezioni di aprile. E’ un arraffare poltrone che lascia davvero di stucco: è l’ultima bugia del mite Tondo».

Secondo Spitaleri «Tondo deve dimettersi subito, per rispetto delle Istituzioni e dei cittadini. Sta occupando in modo militare ogni possibile spazio per calcoli elettorali, nonostante lo precludano sia le regole che il buonsenso. L’ex governatore di Ar è diventato deputato: forse non ha sentito la campanella di Montecitorio? Tondo – conclude - inizi sin da ora a tutelare gli interessi del Fvg a Roma e si stacchi dalla poltrona».

«Stamattina ho firmato la lettera di dimissioni dal Consiglio regionale, già predisposta dal segretario generale della Regione. Lo puntualizzo per rassicurare il simpatico, ma confuso, segretario regionale del Partito Democratico Salvatore Spitaleri: stia pure sereno, e si risparmi riflessioni faticose». Così Renzo Tondo, presidente di Autonomia Responsabile, nel chiarire che «anche senza il brillante spunto di Spitaleri, avevo chiara la mia situazione. Ringrazio per l’interessamento, ma mi prendo la libertà di invitarlo a non pensare a me. In molti, nel Pd, conoscono la mia storia. Da sindaco di Tolmezzo, ho scelto di devolvere il compenso come funzionario delegato della Regione per la ricostruzione in beneficenza, esattamente ai terremotati delle Marche e dell’Umbria. All’epoca, la legge mi impediva di rinunciare a quel compenso: non potendo respingerlo, ho deciso di indirizzarlo a chi ne aveva bisogno. Ricordo, inoltre, che da Presidente della Regione, ho evitato che venisse speso un solo euro per il ruolo di commissario per la Terza Corsia per l’A4. Ogni critica è legittima, però sarebbe bene prendere la mira, prima di sparare».

Qui il video, postato da Tondo sul suo profilo Facebook : https://www.facebook.com/RenzoTondo/videos/1749547475096861/

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Arredare

Appartamento piccolo? I segreti per farlo sembrare più grande

Alimentazione

Utensili e stampi da forno in silicone: rischi per la salute

social

Il Monviso fotografato da 270 chilometri: la foto è subito virale

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Veicoli Commerciali

    Mezzi pesanti: regole e limiti di velocità

  • Scuola

    Metodo di studio: i consigli per memorizzare in poco tempo

Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento