rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021
Politica Piazza Unità d'Italia

Dipiazza schiera la nuova giunta: svelati gli ultimi nomi

Oltre alle deleghe già trapelate, Fratelli d’Italia mette in campo De Blasio alla Sicurezza e Protezione Civile e Stefano Avian al Personale

Presentata ufficialmente tutta la quarta Giunta Dipiazza: oltre ai nomi già trapelati nei giorni scorsi sono stati svelati in conferenza stampa i due assessori in capo a Fratelli d’Italia per la Polizia Locale e le risorse umane: rispettivamente Maurizio de Blasio, responsabile organizzativo del partito di Giorgia Meloni, e il bancario Stefano Avian (tra le sue deleghe anche Politiche attive sul lavoro e Relazioni sindacali). All’Istruzione Nicole Matteoni, un’altra new entrysovranista e una delle candidate più votate all’ultima tornata. Nelle sue mani anche le deleghe alle pari opportunità, sistema bibliotecario, Giovani e Famiglia. 

All’urbanistica confermata la coordinatrice regionale di Forza Italia Sandra Savino, che dovrà portare avanti anche il suo incarico di deputata a Roma. Nel frattempo, a palazzo Cheba, dovrà anche ricoprire una delega cruciale che comprende Pianificazione territoriale, Ambiente, Edilizia privata e verde pubblico. Un nome, quello di Savino, che ha chiuso la diatriba intorno alla “quarta quota rosa”, su cui l’accordo per la Giunta si era momentaneamente arenato. La neoassessora, tuttavia, non era presente alla conferenza stampa.

Quinto “volto nuovo” ma ben conosciuto in Consiglio Comunale, il leghista Everest Bertol, già forzista della prima ora, passato poi al Carroccio. A lui l’essenziale delega del Bilancio, prima in capo all’ex vicesindaco e attuale primo cittadino di Muggia Paolo Polidori. A Bertoli va anche l’ambita delega al Porto Vecchio.   La vicesindaca sarà un’altra esponente salviniana: Serena Tonel, sempre nella veste di assessore alle Politiche Economiche e ai Teatri.

Tra gli altri assessori uscenti confermati troviamo Elisa Lodi in quota Fratelli d’Italia (che ha quattro assessori in quanto partito più votato del centrodestra cittadino). A lei rimane la delega ai Lavori Pubblici, a cui si aggiungono Grandi Opere ,Manutenzioni, valorizzazione del Demanio e del Patrimonio, Impiantistica scolastica e sportiva. Seguono i fedelissimi di Dipiazza, dell’omonima lista: al terzo mandato Carlo Grilli, forte di un gran consenso elettorale, nuovamente assegnato alle politiche sociali, mentre alle deleghe uscenti (Cultura, Turismo,  Sport ed Eventi) ritroviamo Giorgio Rossi. Infine, il più votato in assoluto alle ultime amministrative, Michele Lobianco, che sarà titolare del maggior numero di deleghe: Affari generali, Innovazione tecnologica e transizione digitale, Servizi demografici e statistici, Toponomastica, Decentramento, Provveditorato, Servizi funebri e cimiteriali e tutela degli animali.

 Il sindaco Dipiazza ha dichiarato che “Abbiamo concentrato le deleghe in maniera che non ci si debba più ritrovare, come nella Giunta precedente, a parlare con tre o quattro assessorati dello stesso problema. Credo che funzioneremo meglio”. Dipiazza ha poi ringraziato per il lavoro svolto gli ex assessori Polli, Giorgi , Brandi, De Santis e Polidori 

 “Ora – ha concluso il primo cittadino – siamo pronti a far partire il Natale”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dipiazza schiera la nuova giunta: svelati gli ultimi nomi

TriestePrima è in caricamento