Lunedì, 21 Giugno 2021
Politica

Elezioni, Illy pronto a "lasciare" il Pd dopo le elezioni

Al Messaggero Veneto il candidato all'uninominale al Senato rivela che «da vero indipendente se vinco vado nel Misto»

Una dichiarazione politica che spiazza e forse anche imbarazza il partito, ma in linea con il personaggio politico che l'ha pronunciata. Riccardo Illy, ex governatore FVG, candidato alle elezioni politiche nel collegio uninominale di Trieste-Gorizia per il Partito Democratico, non giura fedeltà assoluta al Pd e, in caso di vittoria, non si iscriverà al gruppo a Palazzo Madama. 

«La Costituzione italiana non prevede alcun vincolo di mandato e spiega come ogni parlamentare rappresenti la Repubblica. Un indipendente come il sottoscritto, inoltre, non è iscritto ad alcun movimento, non ha tessere in tasca per cui sarà libero anche dalla disciplina di partito». Questa la dichiarazione di Illy al Messaggero Veneto (intervistato da Mattia Pertoldi). L'ex governatore poi ricorda come già nel 2001 dopo aver vinto su Vittorio Sgarbi non si iscrisse alla Margherita ma al Misto «e una volta a Roma ha sempre votato secondo coscienza».

Nonostante il divario - seppur limitato - nei sondaggi rispetto a Laura Stabile (candidata del centrodestra negli stessi collegi) Illy si dice ottimista per la vittoria finale. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni, Illy pronto a "lasciare" il Pd dopo le elezioni

TriestePrima è in caricamento