Mercoledì, 16 Giugno 2021
Politica

Elezioni comunali Monfalcone, soddisfazione da Forza Italia e Autonomia Responsabile

Grande soddisfazione per l’esito elettorale a Monfalcone espressa da Forza Italia Gorizia e da Autonomia Responsabile attraverso il suo presidente, Renzo Tondo

In merito alle elezioni comunali che hanno visto la vittoria del centrodestra a Monfalcone con la candidata Anna Cisint e a Codroipo con la riconferma del sindaco Marchetti, Forza Italia e Autonomia Responsabile in due note stampa.

Il coordinamento di Forza Italia per la Provincia di Gorizia in un comunicato stampa dichiara la «grande soddisfazione di Forza Italia per l’esito del ballottaggio a Monfalcone, che ha visto letteralmente stravincere Anna Cisint con quasi il doppio dei voti della candidata di sinistra Altran. Diverse le chiavi di lettura offerte da Forza Italia, ma senza dubbio quella dominante è che si raccoglie ciò che si semina: pertanto le ragioni del successo stanno sia nei meriti della coalizione e della candidata, che in demeriti degli sconfitti. Anna Cisint e la coalizione si sono proposti non con slogan ideologici ma con diverse proposte estremamente concrete e realizzabili, intercettando il desiderio dei monfalconesi di vedere realizzate le loro legittime aspettative».

«Prima che una vittoria del centrodestra è una vittoria del buon senso e del buon governo, di cui il centrodestra è senza dubbio portatore.  Inoltre per la Cisint, come per Nicoli hanno testimoniato anni di opposizione seria e costruttiva in consiglio comunale fatta sulle cose. La sinistra ha sbagliato nel ritenere che si potesse governare Monfalcone al di là e nonostante i monfalconesi, offrendo uno dei suoi lati peggiori, arroganti e presuntuosi. Ma il peggio è stato dato nell’ultimo scorcio di campagna elettorale in cui la violenza ed aggressività verbale si sono ritorte contro chi le ha usate».

«La sconfitta della sinistra a Monfalcone ha certamente anche radici che affondano a Trieste, dove una giunta Serracchiani si è arroccata, isolandosi dai cittadini, nel governare per potersi fregiare di false medaglie e non già per risolvere problemi. Chi crede che con la riforma della sanità si sia voluto risolvere problemi? E con quella degli enti locali? Insomma una sinistra non per ma contro i cittadini. E ciò è stato percepito».

«Non ha aiutato un governo nazionale che prospetta una realtà fasulla, fatta di promesse non mantenute, di un mondo di fiabe in cui i cittadini però non vivono. Il segnale di totale sfiducia verso la giunta Serracchiani è evidente ed ai prossimi appuntamenti elettorali del 2017, con il rinnovo dei consigli comunali di Gorizia, Cormons, Sagrado e San Canzian d’Isonzo, il centro destra sarà senza dubbio unito, coeso, propositivo e con candidati all’altezza del compito. Altrettanto lo sarà nel 2018 quando si rinnoverà il consiglio regionale».

Dello stesso tenore le dichiarazioni di Renzo Tondo, presidente di Autonomia Responsabile in merito alle elezioni di Monfacone è stata «una vittoria che ci attendevamo anche se non in queste proporzioni: Anna Maria Cisint, candidata a sindaco che noi di Autonomia Responsabile abbiamo sostenuto senza se e senza ma fin dall’inizio ha ottenuto il 62,49 per cento dei voti contro il 37,51 della sindaca uscente Silvia Altran del Pd. Un trionfo ma anche la dimostrazione che oggi la gente ha superato le vecchie logiche di partito e sceglie la persona che sente vicina, affidabile, competente».

«E Anna Maria ha tutte queste prerogative e oggi ha davanti a sé il grande impegno di concretizzare le speranze di una città che la sinistra aveva ridotto allo stremo. Siamo felici di questo successo che rappresenta per l'Isontino una svolta storica, che aveva già avuto un prodromo a Ronchi dei Legionari con l'elezione a sindaco del candidato da noi sostenuto, Livio Vecchiet. Le forze coalizzate del centrodestra riescono a battere quella che fino a qualche mese fa sembrava una corazzata inaffondabile, ovvero il Pd della Serracchiani, rottamatrice che nel momento di difficoltà tira fuori tutto l’armamentario vecchio (e volgare) del Pci, come si è visto a Monfalcone. Con la bella riconferma di Marchetti a Codroipo, cui facciamo le più sincere congratulazioni egli auguri di buon lavoro, ma soprattutto con la vittoria di Monfalcone si apre una nuova fase per il prossimo governo della Regione, in cui Autonomia Responsabile giocherà un ruolo fondamentale».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni comunali Monfalcone, soddisfazione da Forza Italia e Autonomia Responsabile

TriestePrima è in caricamento