Sabato, 23 Ottobre 2021
Politica

Elezioni politiche, Russo: «Rosato non mi vuole come candidato»

«Non mi aspettavo che dal mio territorio arrivasse uno "sgambetto". In politica ci sta, ma è mancata la chiarezza e la trasparenza

«Mi dispiace che Ettore Rosato dica pubblicamente cose diverse da quelle che ha detto in queste settimane a Roma. Io ho preso la mia decisione dopo aver ringraziato il vicesegretario nazionale Martina, che aveva fatto il mio nome per la riconferma al senato. Proprio qui sul territorio sono mancate le condizioni: lui non mi voleva come candidato». È quanto dichiara il senatore Francesco Russo alla trasmissione "Ring" su Telequattro, svelando i retroscena della sua mancata candidatura alle politiche.

«La decisione l'ho presa io - precisa Russo -, ma non mi aspettavo che dal mio territorio venisse lo "sgambetto". In politica ci sta, è legittimo fare delle scelte ma mi piacerebbe che gl altri fossero chiari con me, come io lo sono con loro. Evidentemente in questi anni alcune mie posizioni hanno dato fastidio, alcune prese di posizione forti a favore di Trieste in questi anni hanno creato disturbo. Sanno tutti che sulla città metropolitana le idee mie e di Rosato divergevano, come sicuramente sul Porto vecchio alcuni del mio partito continuano a scandalizzarsi del fatto che io voglia collaborare anche con il sindaco Dipiazza - conclude -, ma io credo sia necessario lavorare insieme per il futuro di questa città».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni politiche, Russo: «Rosato non mi vuole come candidato»

TriestePrima è in caricamento