rotate-mobile
Verso le elezioni

Il confronto sulle regionali sbarca a Trieste, ma le liste schierano i fedelissimi

L'incontro è in programma all'hotel Savoia dalle 18. Per il centrodestra sarà presente Diego Bernardis, centrosinistra "affidato" a Francesco Russo, mentre per il terzo polo sarà presente la renziana Antonella Grim. Insieme Liberi l'unica lista che dovrebbe schierare la candidata, Giorgia Tripoli. Tema del confronto il ruolo del Friuli Venezia Giulia in ambito europeo

TRIESTE - Dopo il primo confronto andato in scena a Gorizia nei giorni scorsi, ecco che le idee dei quattro candidati alla presidenza del Friuli Venezia Giulia sbarcano nel capoluogo regionale attraverso i alcuni rappresentanti. E' in programma questa sera dalle 18 presso l'hotel Savoia di riva del Mandracchio 4 il confronto che vedrà presenti, al posto di Massimiliano Fedriga, Massimo Moretuzzo e Alessandro Maran, il leghista Diego Berrnardis, il dem Francesco Russo e la renziana Antonella Grim. Per Insieme Liberi dovrebbe essere presente la candidata Giorgia Tripoli. L'incontro, organizzato dall'Accademia Europeista del Fvg di Gorizia e dal Centro Studi Economici e Sociali Dialoghi Europei di Trieste, è intitolato "Il Friuli Venezia Giulia e l'Europa". 

I temi

"Per anni - scrivono gli organizzatori - abbiamo usato i termini “Europa” ed “Unione europea” come se fossero sinonimi e solo con l’aggressione russa all'Ucraina abbiamo scoperto che non era così, che il mancato completamento della costruzione europea può mettere a rischio anche quanto realizzato finora. Anche il processo di integrazione dei Balcani occidentali, che sembrava aver esaurito la sua spinta e potesse rimanere congelato all'infinito, è tornato prepotentemente di attualità. Quale ruolo per il FVG?". Tra flussi migratori e la ripresa dell'economia dopo la pandemia, fino al sostegno alle imprese e alle famiglie per il caro bollette, il dibattito toccherà anche temi come il “green deal” per la transizione ecologica, la digitalizzazione, il ruolo nella politica estera verso i Balcani occidentali e i paesi dell’ex Unione sovietica, per non sottovalutare poi l'attrazione di talenti e la circolazione dei cervelli, il calo demografico e il PNRR. "Può il FVG aspirare ad una prospettiva più ampia?" si chiedono gli organizzatori. A rispondere saranno i quattro candidati al consiglio regionale.  

A moderare l'incontro (l'ingresso è libero) saranno Claudio Cressati, presidente dell'Accademia Europeista di Gorizia e Giorgio Perini, presidente di Dialoghi Europei di Trieste. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il confronto sulle regionali sbarca a Trieste, ma le liste schierano i fedelissimi

TriestePrima è in caricamento