Domenica, 24 Ottobre 2021
Politica

Elezioni regionali, Illy: «Con dimissioni anticipate di Serracchiani si risparmierebbero 4,5 milioni. Io l'ho fatto»

Il Fvg voterà in aprile e non sarà possibile accorpare alle politiche. Iacop: «Lo prevede lo statuto, serve continuità per non perdere 120 milioni e negoziare legge di bilancio»

Il Fvg andrà alle urne in aprile, ma avrebbe potuto farlo il 4 marzo (assieme al Lazio e Lombardia), accorpando anche le politiche e risparmiando così dai 4 ai 5 milioni di euro. Sarebbe stato possibile a una condizione: le dimissioni anticipate della presidente Serracchiani. Così riporta il quotidiano La Repubblica, insieme alle dichiarazioni dell'ex governatore Riccardo Illy. L'imprenditore dichiara infatti di aver lasciato l'incarico prima della scadenza nel 2008, risparmiando così 4 milioni e mezzo di euro, e ritiene di aver perso le elezioni per questo motivo.

IN Fvg il voto ad aprile è possibile grazie allo statuto autonomo, che prevede un periodo elettorale compreso tra il 25 marzo e il 29 aprile. A questo statuto si appella il presidente del consiglio regionale Franco Iacop, giustificando in tal senso la governatrice e dichiarando che in caso di dimissioni si bloccherebbe un "delicatissimo negoziato" sulla legge di bilancio (l'accordo finanziario tra lo stato e la Regione). Mantenere lo stesso governo regionale fino alla fine, secondo i Dem, sarebbe necessario per non perdere una somma pari a 120mila euro, in confronto ai quali i 4 milioni di cui sopra risulterebbero irrilevanti.

Secondo il candidato leghista Massimiliano Fedriga, tuttavia, si tratterebbe di "invenzione pura", perché il 4 marzo cambierà anche il governo nazionale, e in ogni caso esiste la continuità istituzionale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni regionali, Illy: «Con dimissioni anticipate di Serracchiani si risparmierebbero 4,5 milioni. Io l'ho fatto»

TriestePrima è in caricamento