Elezioni comunali 2016

Amministrative, i candidati della Lega Giuseppe Ghersinich e Cristina Maria Birolla si presentano

La presentazione dei due candidati nelle file della Lega Nord

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TriestePrima

Ci siamo conosciuti durante le numerose riunioni degli aderenti al movimento della Lega Nord; c’è stato subito un feeling scaturito dall’attività professionale di entrambi e dalla volontà comune di dare il nostro contributo per quanto riguarda la sicurezza e la legalità, lo sviluppo del commercio, dell’artigianato, della piccola imprenditoria, degli ambulanti e degli esercenti, non dimenticando l’autonomia di Trieste sull'esempio delle province autonome di Trento e Bolzano.

Sono Giuseppe Ghersinich e intendo portare la mia professionalità ultratrentennale nella Polizia di Stato di cui 26 anni trascorsi nel Commissariato di Villa Opicina, da sempre particolarmente vicino alle persone ed alle famiglie in difficoltà sia a Trieste che sull'altopiano carsico.

Sono Cristina Maria Birolla e intendo contribuire sotto il profilo legale quale avvocato, figlia di esercenti a Trieste dal 1845, da sempre sensibile ai problemi dei giovani e degli imprenditori.

Le nostre proposte in tema di sicurezza, derivate dall’esperienza sul territorio e dal contatto diretto con i problemi dei cittadini, sono pratiche e concrete e potrebbero portare a risultati immediati:

- ridurre il numero dei clandestini e dei rifugiati presenti nella nostra città e comunque garantire un maggior controllo sul flusso degli stessi;

- potenziare i servizi di videosorveglianza nei punti critici della città e nelle periferie;

- installare telecamere per il monitoraggio del traffico nei valichi di frontiera di prima e di seconda categoria collegate ad una sala operativa;

- rendere reale la presenza delle forze di Polizia con il rinforzo dei servizi di pattuglia appiedata non solo nel centro cittadino ma anche nelle periferie (poliziotto di quartiere);

- ripristinare l’ufficio di Polizia all’interno dell’Ospedale Maggiore e potenziare quello  dell’Ospedale di Cattinara con la presenza del personale nell’arco delle 24 ore;

- creare una sala operativa comune tra le varie forze di Polizia come prevista dalla legge di riforma della Polizia di Stato n. 121/81 per un reale coordinamento dei servizi di prevenzione e repressione sul territorio;

- aiutare tutti i piccoli imprenditori, commercianti e artigiani presi nella morsa della burocrazia anche tramite le nuove procedure di sollievo in merito al sovraindebitamento;

- eliminare gli studi di settore e ridurre la pressione fiscale arginando il problema della fuga all’estero dei nostri giovani e dei nostri imprenditori; 

- privilegiare l’assegnazione delle case popolari e degli asili alle famiglie residenti da almeno dieci anni a Trieste;

- garantire contributi comunali per le fasce meno abbienti, per i diversamente abili e per gli anziani soprattutto con contributi comunali a sostegno delle rette per le case di riposo e delle strutture protette;

- dare nuovo lustro all'immagine turistica di Trieste creando punti di accoglienza turistica adeguati alla città a partire dalla Stazione Centrale e rivalorizzare il Mercato Coperto come meta turistica creando eventi ed appuntamenti culturali;

- contribuire allo sport in tutti i suoi settori non dimenticando le piccole realtà auspicando di esaudire un piccolo grande sogno di facile realizzazione: la costruzione di una piscina multifunzionale ubicata sull’altipiano carsico.

Queste sono solo alcune delle nostre idee che noi ci impegneremo per realizzarle insieme a voi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Amministrative, i candidati della Lega Giuseppe Ghersinich e Cristina Maria Birolla si presentano

TriestePrima è in caricamento