Elezioni comunali 2016

Amministrative, Faraguna (Pd): «Disastro elettorale»

Lo rileva Pietro Faraguna, ex consigliere comunale del Pd

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TriestePrima

A due giorni dal disastro elettorale triestino, abbozzo uno stato d'animo.
Abbiamo 12 giorni per fare quello che evidentemente non abbiamo saputo fare prima. E non mi riferisco all'amministrazione attiva (ormai quel che è fatto è fatto), ma alla capacità di avere la fiducia di quei tanti mondi che vorremmo e potremmo rappresentare e che non credo valgano meno di un terzo di quella misera metà di votanti di domenica. 
Vista la posta in gioco, abbiamo l'obbligo di provarci, dismettendo innanzitutto quel velo di cronica arroganza che, per evitare il rischio di essere populisti, ci ha portato a non essere popolari.
Se, avendo provato con tutte le nostre forze a risintonizzarci con i nostri mondi, non ci riusciremo, non riusciremo a convincerli con l'idea di città che stiamo costruendo, se insomma tra due settimane la città sceglierà di prendere altre strade, sarà giusto così.
In democrazia l'elettore ha sempre ragione.
Però non possiamo permetterci di non provarci, perché 11000 voti sono una grande differenza percentuale, ma un piccolo numero in politica. Se non?#‎avantitutta?, almeno ?#‎avanti? e non ?#‎indietro?.

Pietro Faraguna 

Partito Democratico

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Amministrative, Faraguna (Pd): «Disastro elettorale»

TriestePrima è in caricamento