Aree verdi chiuse, Menis: «Bene una "task force" ma non si perda tempo»

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TriestePrima

«Condivido la scelta di istituire una task force fra Regione, Comune di Trieste e Arpa per individuare la fonte di inquinamento di piazzale Rosmini e della pineta di Servola, tuttavia sui due terreni (dove sono stati rilevati Ipa anche in quantità superiore al 400% dei limiti di legge) è necessario procedere immediatamente ad un intervento di inertizzazione dei suoli per mettere in sicurezza le due aree». Lo rileva il candidato sindaco del Movimento 5 Stelle Paolo Menis

«Come già dichiarato, è necessario provvedere a diffuse analisi a cerchi concentrici delle aree verdi pubbliche onde identificare, anche secondo l'analisi dei venti dominanti, la possibile fonte dell'inquinamento, la cui attribuzione ai riporti di terra fatti dal Governo militare alleato pare assolutamente superficiale e priva di riscontri oggettivi».

I più letti
Torna su
TriestePrima è in caricamento