rotate-mobile
Giovedì, 20 Giugno 2024
Elezioni comunali 2016

Dipiazza incontra il sindaco di Venezia: «Sinergia tra le due città e portualità condivisa»

Roberto Dipiazza: «Con il Sindaco Brugnaro abbiamo posto le fondamenta per future collaborazioni, che sapranno dare risultati in tempi rapidi per la crescita delle rispettive città»

Sviluppare relazioni in ambito turistico e culturale, diventare punto di riferimento unico dei traffici portuali dell'Alto Adriatico, attuare politiche comuni per aiutare i nostri imprenditori e soprattutto dare prospettive ai nostri giovani in termini di lavoro e occupazione. Sono stati questi i punti affrontati al Comune di Venezia tra il sindaco Luigi Brugnaro e il candidato sindaco di Trieste, Roberto Dipiazza

«Con il Sindaco Brugnaro - commenta Dipiazza - abbiamo posto le fondamenta per future collaborazioni, che sapranno dare risultati in tempi rapidi per la crescita delle rispettive città e dei territori di riferimento sia in chiave turistica che logistica, per per uno sviluppo sinergico in ambito portuale e non solo, e un futuro alle nostre imprese e ai nostri giovani. Solo attraverso economie di scala e la messa a sistema delle rispettive peculiarità e prerogative si possono far crescere i nostri territori. Sono abituato ai fatti concreti, a lavorare per risultati reali, per costruire insieme e mai contro qualcuno, perché solo attraverso la creazione di ponti collaborativi si può crescere. Le mancate relazioni tra Trieste e Venezia a causa delle posizioni assunte dalla sinistra in questi ultimi anni pesano come macigni sulle necessarie sinergie tra porti e aeroporti, e i risultati si vedono».

«Oggi abbiamo parlato soprattutto di lavoro e di futuro per i giovani - commenta il Sindaco di Venezia Brugnaro - come Roberto Dipiazza sono abituato a essere concreto,  a fare tutto ciò che è necessario per porre basi solide per lo sviluppo e la crescita del territorio. La collaborazione tra Trieste e Venezia è nella storia e oggi abbiamo riannodato quei fili di amicizia e di rispetto reciproco che son sempre stati e sempre saranno alla base di ogni relazioni vincente. Dobbiamo ragionare su una portualità condivisa, immaginando il futuro delle persone attraverso il potenziamento del territorio, affinché tutti possano crescere e lavorare, soprattutto i nostri giovani che non devono più emigrare per cercare occupazione».

«In ambito turistico - continua Brugnaro - è fondamentale avviare sinergie con Trieste, come ha indicato Dipiazza. Noi abbiamo 30 milioni di turisti, dobbiamo condividerli con il capoluogo giuliano perché questo vuol dire fare sistema: solo così riusciremo a tenere i turisti in Italia e non farli scegliere altre destinazioni come Parigi e Londra».

«Poi c'è l'industria, la manifattura - aggiunge il Sindaco di Venezia - che può svilupparsi attraverso politiche condivise e grazie il sistema portuale dell'Alto Adriatico. Noi non dobbiamo essere in competizione tra di noi ma contro i porti del nord Europa. Questo salto di qualità lo possiamo fare solo parlando una voce unica. Con Dipiazza l'alleanza è già nelle cose».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dipiazza incontra il sindaco di Venezia: «Sinergia tra le due città e portualità condivisa»

TriestePrima è in caricamento