Domenica, 13 Giugno 2021
Elezioni comunali 2016

Sanità Trieste, Nesladek (Pd): «Da Dipiazza attacchi strumentali, da lui nessuna proposta in merito»

Conferenza stampa indetta nella sede del Pd in via XXX Ottobre: «Siamo in grado di contrastare punto per punto tutto quello che è stato detto sui presunti scempi della sanitò triestina»

Conferenza stampa questa mattina da parte del Partito Democratico sulla situazione della sanità triestina.

«Abbiamo deciso di convocare questo incontro – spiega il segretario cittadino del Pd Nerio Nesladek -   perché non si può tacere di fronte ad accuse assolutamente infondate ed anche oltraggiose che il candidato Dipiazza ha rivolto nei confronti del centro-sinistra, sia indirizzando critiche a Debora Serracchiani che a Roberto Cosolini. Stando a quanto dichiarato dallo stesso Dipiazza, Cosolini sarebbe stato inerte ed addirittura omertoso davanti ad un presunto scempio fatto sulla sanità triestina».

LA VIDEO-INTERVISTA AL SEGRETARIO CITTADINO DEL PARTITO DEMOCRATICO NERIO NESLADEK (l'articolo continua sotto il video)

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Voglio solo ricordare – continua Nesladek - che l’azione fatta sulla sanità triestina deriva da una legge regionale, fino a prova contraria le leggi le fanno i consiglieri regionali e se andiamo a vedere quella che è stata, o meglio quella che sarebbe dovuta essere, una battaglia contro questa legge, se l’avesse voluta fare, scopriamo che il consigliere Dipiazza è vicino allo zero in proposte di legge, zero o quasi in interrogazioni , zero o quasi in mozione. Noi capiamo che lui si sia annoiato, come lui dichiarato, in questi anni di consiglio regionale però è da capire che un amministratore non sempre si può divertire ma si deve anche annoiare, espletando tutte le funzioni per il quale è stato eletto, per il fatto che è pagato per fare il consigliere regionale e non per annoiarsi ma soprattutto lo deve ai triestini che lo hanno mandato in regione anche per fare gli interessi della città, cosa che peraltro lui non ha fatto».

«Premesso questo – conclude -  siamo in grado di contrastare punto per punto tutto quello che è stato detto sui presunti scempi della sanitò triestina, che invece si conferma essere una sanità di altissimo livello che ha fatto proprie tutte le innovazioni  che la scienza medica ha fatto, ha fatto propri tutti cambiamenti  ed affrontando con grande professionalità e con grandi risultati tutte queste sfide».

Allegati

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sanità Trieste, Nesladek (Pd): «Da Dipiazza attacchi strumentali, da lui nessuna proposta in merito»

TriestePrima è in caricamento