Sciopero dipendenti mense, Stop Prima Trieste con i lavoratori: «Basta sfruttamento»

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TriestePrima

Ieri Stop Prima Trieste era presente su invito dei tanti dipendenti delle mense per lo sciopero nazionale indetto dai sindacati per i contratti scaduti oramai dal aprile 2014

Siamo contenti di aver sfilato al loro fianco per ben 2 ore , per una giusta causa. Queste persone svolgomo il loro lavoro ogni giorno con molto professionalità e serietà, purtroppo non si può dir la stessa cosa per chi dovrebbe controllare queste gare d'appalto che voglio sottolineare sono veramente vergognose.

Non si può lavorare per uno stipendio, leggermente superiore della attuale pensione sociale. La politica deve impegnarsi nel controllo vigile di queste gare basta giocare sui ribassi e sulla pelle di chi lavora.

Dignità vuol dire poter vivere con questi stipendi oltre ai già 7000 disoccupati di Trieste andiamo a creare ultieriori migliaia di cittadini sulla soglia della povertà. 

Noi dobbiamo cambiare marcia e ridare sviluppo l'economia cresce se le persone possono spendere,  così facciamo lavorare tutti.

Spero che il mio messaggio arrivi a chi deve arrivare, noi della lista civica Stop Prima Trieste saremo sempre in piaza con queste persone, inixieremo a breve una serie di banchetti nelle periferie perché e li il vero problema da risolvere per dare speranze a trieste e ai triestini.

Marco Prelz

Stop Prima Trieste

I più letti
Torna su
TriestePrima è in caricamento