rotate-mobile
Lunedì, 17 Giugno 2024
Elezioni comunali 2016

Turismo, De Gioia (Psi): «Carso e mare, grandissime potenzialità della città»

Lo rileva Roberto De Gioia, candidato della lista Psi-Verdi al Consiglio Comunale

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TriestePrima

Improvvisamente Trieste, da città “sul” mare, si riconosce come città “di” mare. Era ora!
Non mi sembra una gran scoperta, però è una novità nella nostra città pensare che dal mare Trieste possa ancora trovare vita e fonte economica.
Quel mare che ci ha dato il Porto, fonte essenziale per la nostra economia e che ci ha dato quell'evento eccezionale che si chiama Barcolana, che ha forgiato campioni di altissimo livello negli sport acquatici, può ancora offrirci delle opportunità e delle prospettive per il futuro.
Non mi soffermerò sulla questione dell'attività portuale e dell'accelerazione che sta vivendo in questo momento, con la felice scelta di un Commissario competente e preparato, ma piuttosto sul riuso del Porto Vecchio, che considero un progetto di sviluppo davvero imponente dove può esserci spazio per tutti e soprattutto per quella che si chiama portualità allargata, e più precisamente per le attività collegate al mare e alla nautica.

Posto che sia già certa la nascita del Museo del Mare più grande d'Europa, che è già di per sè un fatto straordinario, si fa interessante anche la questione dei megayacht e la possibilità che, con annesse aree destinate esclusivamente alla nautica, si vada verso la possibilità di diventare veramente la capitale della nautica in Adriatico.

E non è tutto: finalmente si è capita l'importanza, direi strategica, di realizzare a Trieste il Parco del mare, un progetto complesso e ambizioso fin che si vuole, ma in grado di conferire alla città un impulso notevole, sia di carattere turistico che scientifico. Basti pensare al fatto che il sito museale (se così vogliamo chiamarlo) in assoluto più visitato in città è l'Acquario marino e sappiamo bene che stiamo parlando di un sito che ha i limiti che ha. Non ho nessun dubbio sulla straordinaria valenza di una struttura di questo tipo e vale la pena starci dietro e muovere seriamente i primi passi.

E magari anche il Parco Navale, capace di completare l'offerta attirando un turismo subacqueo e ottenendo anche l'effetto (benefico) di ripopolare la fauna ittica. Sempre legata al mare credo sia stata sottovalutata l'importanza della pesca, che in una città di mare non può non essere posta in prima linea. La scomparsa della Pescheria centrale ha di fatto privato la città di un sito che, a parte la questione commerciale della vendita del pesce, aveva un significato storico e un ancora più rilevante interesse turistico. In qualsiasi città di mare uno dei luoghi più caratteristici e apprezzati dai visitatori è proprio la pescheria, in quanto luogo ed espressione del prodotto tipico locale. Almeno un Mercato del pesce, anche scoperto, ma sul mare, deve esserci e meglio sarebbe pensarlo proprio in prossimità dell'approdo dei pescherecci, quindi su un molo. Pescherecci che, inoltre, dovrebbero svolgere un'attività di pesca-turismo, con la possibilità di far assaggiare direttamente sulle imbarcazioni il pescato locale nel mentre si attua anche un giro di navigazione e di conoscenza del nostro Golfo.

Ma Trieste non ha solo risorse legate al mare. la ricchezza del suo territorio è vastissima, basti pensare alle opportunità che mare, Carso e città, ognuna con il suo patrimonio specifico, possono offrire, concorrendo, nel loro insieme, alla realizzazione di un progetto ciclo-turistico. Sarebbe una proposta di portata eccezionale, contenendo un felice mix di ambiente, storia e cultura che si può facilmente comprendere.
Stessa cosa vale per la valorizzazione del patrimonio speleologico, che qui vanta uno tra i siti più importanti al mondo, al quale noi non abbiamo saputo dare rilevanza e che invece, nei suoi aspetti ambientali, ma anche scientifici e turistici, troverebbe grandi consensi.
Questi alcuni degli argomenti e progetti sui quali intendo impegnarmi, se sarò eletto, nella prossima Consigliatura.
 


Il candidato PSI-Verdi 
Roberto de Gioia

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Turismo, De Gioia (Psi): «Carso e mare, grandissime potenzialità della città»

TriestePrima è in caricamento