Amministrative, Uniti per Trieste: «Vi mostriamo come si ottiene la zona franca»

Gli altri candidati promettono cose indimostrabili. Uniti per Trieste chiede l'estensione della Zona Franca a tutta la città e ora vi spieghiamo come si ottiene.

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TriestePrima

Mentre vari candidati promettono fantasiose ipotesi di riutilizzo del Punto Franco Nord, Uniti per Trieste propone di fare una Zona Franca Territoriale che includa tutto il territorio triestino. Questo punto centrale del nostro programma, attuabile da subito, permetterebbe una rinascita della nostra città. Nonostante questo (o probabilmente proprio per questo) vari avversari ci stanno attaccando con "non è possibile", ossia "no se pol". Invece...SE POL. Come? Applicando le leggi vigenti, come già successo il 14 maggio 2015, quando il prefetto ha allargato il punto franco su richiesta della Samer Seaport & Terminal S.R.L. Come si può vedere dal documento che alleghiamo, l'operazione è perfettamente regolare e giuridicamente valida, senza problema alcuno. Come mai le varie forze politiche non abbiano mai pensato a questa possibilità così evidente è un mistero che lasceremo spiegare ai rispettivi candidati. Una cosa però e certa: senza la ZFT, Trieste è destinata a un tracollo inesorabile. Uniti Per Trieste, Liberi di fare la differenza .

https://www.facebook.com/notes/uniti-per-trieste-združeni-za-trst/zona-franca-territoriale-come-si-fa/530274750509326

I più letti
Torna su
TriestePrima è in caricamento