menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Uniti per Trieste contro Russo: «Uno dei senatori più smentiti della storia della Repubblica»

A 3 giorni dal voto, il senatore Russo ci prova ancora. Dopo la cocente sconfitta elettorale rimediate alle primarie del PD, Russo prova ad incidere sulla campagna convocando una conferenza stampa su temi che nulla hanno a che fare con la campagna stessa. Tentativo di prendersi i meriti di un eventuale vittoria di Cosolini? Uniti Per Trieste ritiene che una campagna elettorale debba basarsi su punti programmatici concreti e d'immediata realizzazione.

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TriestePrima

In relazione alla conferenza stampa organizzata dal senatore Russo, sul tema Territorio Libero di Trieste, Uniti Per Trieste ritiene doveroso esprimere la sua posizione in merito.
Partendo dal presupposto che riteniamo questa conferenza un triste e tardivo tentativo di chi, perse le primarie, cerca di attuare iniziative a effetto (la famosa "politica degli annunci", tanto cara a Renzi), con lo scopo di prendersi i meriti dell'eventuale vittoria di Cosolini. Ci chiediamo come mai un senatore rimasto al di fuori della corsa per la carica di primo cittadino debba ricorrere per l'ennesima volta a squallidi mezzucci di palazzo: "stranamente" la risposta a un'interrogazione fatta a gennaio (CINQUE MESI FA!), a oggi risultante ancora aperta sul sito del parlamento, arrivi il primo giugno, per essere pubblicizzata il 2 giugno e uscire sul giornale monopolista locale il 3 di giugno, senza permettere nessuna risposta prima della tornata elettorale del 5 giugno.

Non capiamo poi come una persona che dovrebbe spendersi per il bene del popolo, soprattutto dopo la sua lampante bocciatura alle primarie del suo partito, invece di cercare di rimediare alla situazione creata dai suoi compari a Trieste, vada a occuparsi di questioni internazionali che nulla hanno a che fare con questa tornata elettorale.

Non sorprende pensare che una persona che non riesce a individuare quelle che possono essere le controindicazioni di una spiaggia di sabbia in una zona battuta dalla bora, possa capire quanto sia fuori luogo il questo tentativo.
Il tutto ovviamente senza citare anni di una politica fatta di soli annunci privi di qualsiasi fatto concreto.
Se poi volessimo svergognare uno dei senatori più smentiti della storia della repubblica italiana, potremmo convocare una conferenza stampa nella quale 10 giuristi internazionalI spieghino a Russo come la città di Trieste risulta incompatibile con il suo progetto di città metropolitana.
UPT però non la pensa come il senatore Russo e preferisce lasciare a lui questo tipo di teatrino.
Riteniamo infatti che una campagna elettorale debba basarsi su punti programmatici concreti e d'immediata realizzazione, punti come la zona franca territoriale, fattibile da subito portando immediati vantaggi alla cittadinanza.
Con la speranza che la maggior parte dei cittadini onesti e preoccupati per il futuro della propria famiglia e di Trieste la pensino come noi, speriamo che i giornalisti onesti riprendano questo post per evitare che qualche loro collega colluso con i poteri che ancora per poco governano la nostra città sfrutti l'ultimo giorno di campagna per non concedere il diritto di replica a chi ha poca voce nei media e un programma concreto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Torta rustica di polenta e verdure: la ricetta

Salute

Controlli gratuiti per le donne: torna l'H-Open Week di Onda

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento