Lunedì, 21 Giugno 2021
Elezioni comunali 2016

Sport, Uniti per Trieste: «Valorizzare il canottaggio, eccellenza della città giuliana»

Il canottaggio, eccellenza sportiva di Trieste, viene ignorato dalle istituzioni. Uniti per Trieste propone di valorizzarlo con interventi semplici e mirati.

Immagine di repertorio

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TriestePrima

Il canottaggio è fatica, sudore, sacrificio.

Il canottaggio sono le levatacce all'alba, gli allenamenti massacranti, la ricerca della coordinazione tra forza e agilità.

Uno sport altamente formativo, che permette di sviluppare la fiducia nelle proprie capacità, il lavoro di squadra, lo spirito di sacrificio.

Ma il canottaggio è soprattutto passione.

Passione che mai viene ricambiata dalle istituzioni.

Nel silenzio quasi assoluto e senza nessun reale appoggio istituzionale il fine settimana passato un equipaggio triestino è arrivato terzo in coppa del mondo a Lucerna, il "Maracaná" del canottaggio mondiale. Un plauso va alla società, capace di questo grande sforzo; ma le istituzioni?

Le istituzioni latitano.

Il progetto "remare a scuola", fortemente voluto dal comitato regionale per promuovere il canottaggio nelle scuole medie e diffondere il suo messaggio formativo, è ignorato dalle istituzioni. I pochi contributi arrivano dalla regione col contagocce o vengono dati a cambi di regate propagandistiche, come quella dedicata alla grande guerra fortemente voluta dall'attuale sindaco per pubblicizzarsi.

Basta una targa o un ricevimento in comune per permettere ai nostri atleti di avere migliori risultati e soddisfazioni? Ovviamente no.

Per questo Uniti per Trieste propone di creare un contributo per i giovani talenti di questo sport, da affiancare a quello regionale, senza limiti di età, per un importo doppio a quello erogato dalla regione. A questo si affiancherà la reale partecipazione del comune di Trieste al progetto "remare a scuola", visto il suo proposito altamente formativo e a favore del benessere psicofisico dei nostri ragazzi. In questo caso il comune aiuterà il comitato regionale offrendo strutture, appoggio logistico e organizzativo per gli eventi necessari alla buona riuscita dell'evento.

Uniti per Trieste, liberi di cambiare.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sport, Uniti per Trieste: «Valorizzare il canottaggio, eccellenza della città giuliana»

TriestePrima è in caricamento