Primarie Pd, Russo: «Siamo sotto di 10 punti, primarie salvifiche per vincere elezioni»

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TriestePrima

L’apparato del mio Partito mi etichetta come ribelle.

Cosa ho fatto? Un cosa terribile: ho chiesto le primarie, ho proposto che siano i cittadini a scegliere il prossimo candidato sindaco del centrosinistra.

È troppo tardi? No. Il Partito Democratico ha indetto le primarie in tutta Italia il 5 marzo. Quindi il tempo c’è.
Indebolisco il mio Partito? Siamo sotto di quasi 10 punti a 4 mesi dal voto. Così si perde sicuro. Chi sono io per chiedere le primarie? Sono un iscritto del PD. E lo statuto prevede che siano gli iscritti a chiederle: la direzione non ha alcuna autorità in materia. Si fanno forza sbandierando un documento prodotto alle due di notte in cui ben 14 persone della direzione hanno bocciato (senza poterlo fare) la mia richiesta.

Rispondo dicendo che sabato pomeriggio 150 persone, cittadini comuni, le hanno chieste assieme a me.

Forse si sono dimenticati che i partiti esistono perché i cittadini li sostengono. Non viceversa. Io sarò anche ribelle per alcuni dirigenti del mio partito. 

Ma preferisco essere ribelle che tradire la fiducia dei miei elettori. ‪#‎russosindaco‬

Francesco Russo

I più letti
Torna su
TriestePrima è in caricamento