rotate-mobile
Domenica, 23 Gennaio 2022
Politica

Enti locali, Bolzonello (Pd): «Il territorio ha parlato, Roberti non può ignorare queste voci»

«D'ora in poi ci saranno Comuni di serie A e Comuni di serie B, e quelli da punire saranno i Comuni all'interno delle Uti, colpevoli di aver aderito alla riforma»

«A partire dall'assessore regionale Roberti, ora la Giunta Fedriga deve tener conto della decisione del Comitato delle autonomie locali e agire coerentemente con le garanzie date in campagna elettorale. La Lega aveva predicato dialogo, ascolto e condivisione, insomma considerazione per i soggetti coinvolti nel sistema delle Autonomie locali: mantenga la parola».
A dirlo è il capogruppo del Pd in Consiglio regionale, Sergio Bolzonello, intervenendo nel dibattito sulle Autonomie locali e in particolare sulla decisione assunta dal Cal.

«Quanto accaduto - agginge Bolzonello - è significativo, il territorio ha parlato e Roberti non può ignorare queste voci. Eppure sembra che non sarà così: d'ora in poi ci saranno Comuni di serie A e Comuni di serie B, e quelli da punire saranno i Comuni all'interno delle Unioni territoriali intercomunali (Uti), colpevoli di aver aderito alla riforma».
«Roberti va avanti lo stesso, incitato dai sindaci "ribelli" - afferma Bolzonello riferendosi a coloro che non hanno aderito a una Uti - che ora vogliono riscuotere il prezzo della loro azione contro la ex Giunta di centrosinistra. Allora ci chiediamo dov'è finito il dialogo con il territorio: vediamo solo una Lega che comanda e i Comuni che devono obbedire».

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Enti locali, Bolzonello (Pd): «Il territorio ha parlato, Roberti non può ignorare queste voci»

TriestePrima è in caricamento