Mercoledì, 22 Settembre 2021
Politica

Esuli e debiti di guerra, Ziberna (FI): «90 mln di eredità finanziaria»

Il vicecapogruppo di Forza Italia, Rodolfo Ziberna, interroga la presidente della regione, Debora Serracchiani in merito all'eredità finanziaria dei beni ceduti dagli esuli dalmati e istriani

Spiega il vicecapogruppo di Forza Italia in Consiglio regionale, Rodolfo Ziberna, anche vicepresidente nazionale dell'Associazione Nazionale Venezia Giulia e Dalmazia: «Non tutti sanno che l'Italia ha pagato larga parte dei suoi debiti di guerra verso la Jugoslavia con i beni dei 350.000 esuli dalle terre d'Istria, Fiume e Dalmazia (abitazioni, aziende, terreni, boschi, attività commerciali). È di circa 90 milioni di dollari, al netto degli interessi maturati in oltre vent'anni, l'eredità finanziaria del Trattato di Osimo a titolo di indennizzo per la cessione della zona B e di tutti i beni un tempo di proprietà degli esuli, di cui circa il 60% provenienti dalla Slovenia e il 40% dalla Croazia».

Sulla questione, Ziberna ha presentato una interrogazione alla presidente della regione, Debora Serracchiani, per sapere come giudichi le aspettative degli esuli istriano-dalmati o se, invece, sostiene chi vorrebbe utilizzare gli indennizzi per risolvere problemi immobiliari di Trieste.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Esuli e debiti di guerra, Ziberna (FI): «90 mln di eredità finanziaria»

TriestePrima è in caricamento