rotate-mobile
Sabato, 2 Luglio 2022
Politica

Laterza (AT): "La maggioranza evita di discutere di Euro&Promos"

Il consigliere comunale di Adesso Trieste: "Evidentemente procedimenti giudiziari che interessano anche il Comune non sono temi da discutere in Consiglio".

 "Sulla scandalosa situazione della gestione dei Musei Civici di Trieste, il sindacato Confsal ha presentato una denuncia all'Ispettorato del Lavoro il 3 marzo e un esposto alla Corte dei Conti il 24 marzo. In più il 2 maggio 8 dipendenti hanno presentato una querela per molestie telefoniche nei confronti di una dirigente Euro&Promos". Comincia così il post del consigliere comunale Riccardo Laterza (Adesso Trieste) nel quale spiega le difficoltà riscontrate nel cercare di trattare in Consiglio comunale il caso Euro&Promos.

Sulla base di queste novità, "oggi volevo chiedere all'Assessore Rossi se il Comune ha esercitato il potere d'ispezione previsto dall'art. 9 del capitolato d'appalto, al fine di verificare direttamente la situazione al di là dei comunicati dell'azienda - continua Laterza -. Peccato che il Presidente Panteca non mi abbia nemmeno permesso di rivolgere la domanda, sostenendo che fosse un tema del quale si è già parlato. Evidentemente per la maggioranza procedimenti giudiziari che interessano anche il Comune (in particolare in qualità di potenziale parte lesa, se venisse prefigurato un danno erariale) non sono temi da discutere in Consiglio".

"Di una cosa sono certo - conclude il consigliere di Adesso Trieste - se pensano che basti così poco per silenziare la condizione di chi lavora con salari da fame per responsabilità dell'Amministrazione, si sbagliano. La storia non finisce qui".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Laterza (AT): "La maggioranza evita di discutere di Euro&Promos"

TriestePrima è in caricamento