rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Politica

Fareambiente su Chiusura Centro: non si puo' sempre Sperare nel Refolo di Bora

Riceviamo da Giorgio Cecco coordinatore regionale di Fareambiente e pubblichiamo: Nuovamente critica la situazione, anche nella nostra Regione, della concentrazione di polveri sottili nei centri cittadini,  dopo Pordenone siamo al blocco del...

Riceviamo da Giorgio Cecco coordinatore regionale di Fareambiente e pubblichiamo:


Nuovamente critica la situazione, anche nella nostra Regione, della concentrazione di polveri sottili nei centri cittadini, dopo Pordenone siamo al blocco del traffico anche a Trieste: la speranza è ora nella bora e quindi nel cambiamento climatico; è chiaro che non ci si può basare solo sulla fortuna o sui miracoli.

Più volte abbiamo sottolineato che ci vuole una pianificazione strutturale a medio e lungo termine, perchè i blocchi del traffico sono rimedi temporanei che non risolvono il problema, la loro utilità è quasi esclusivamente amministrativa e non servono a proteggere la salute dei cittadini. Auspichiamo che si concretizzino della azioni e delle progettualità adeguate: sarebbe importante, prima di tutto, predisporre dei Piani del Traffico idonei e fare quindi delle scelte coraggiose, che contribuiscano a ridurre la congestione urbana.

Nello specifico, per quanto concerne il capoluogo regionale, sembra in previsione a breve la presentazione di un nuovo piano, ci sono le prime indiscrezioni e direttive, comunque crediamo sia importante continuare nel percorso già iniziato dalla precedente amministrazione comunale, di confronto con tutte le parti interessate: nella pianificazione è fondamentale il contributo da parte dei tecnici, della politica, ma anche dei cittadini, attraverso i singoli piani di zona.

Il piano proposto in precedenza può essere una buona base, da migliorare ed affinare, tenendo conto, in ogni caso, delle reali esigenze della collettività.

A Trieste alcune cose sono state fatte per migliorare la mobilità urbana, ma molto c'è ancora da fare per renderla sostenibile: riteniamo sia importante razionalizzare l'attuale rete viaria, incrementare il trasporto pubblico locale, le aree pedonali, promuovere quindi la mobilità alternativa (pedonale e ciclabile) e continuare con gli opportuni interventi di riqualificazione urbana, molti di questi già fatti o in via di esecuzione, ma altri da prevedere, in modo da migliorare l'intero sistema.


Giorgio Cecco
Coordinatore Regionale FVG
FareAmbiente

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fareambiente su Chiusura Centro: non si puo' sempre Sperare nel Refolo di Bora

TriestePrima è in caricamento