menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Fedriga (Lega); I Disabili sono una Risorsa, non un Peso

«Uscire dal luogo comune secondo cui un disabile rappresenta un peso per la nostra società e lavorare affinché egli possa rappresentare una risorsa.» Il segretario provinciale e deputato Massimiliano Fedriga, intervenuto ieri sera a un convegno...

«Uscire dal luogo comune secondo cui un disabile rappresenta un peso per la nostra società e lavorare affinché egli possa rappresentare una risorsa.»


Il segretario provinciale e deputato Massimiliano Fedriga, intervenuto ieri sera a un convegno promosso dalla Lega Nord Trieste, ha tracciato così la sua via d'uscita da ogni generalizzazione e strumentalizzazione di due temi delicati e interconnessi quali la disabilità e la disoccupazione.

«Ancora oggi le menomazioni costituiscono un ostacolo nell'accesso al mondo del lavoro, trasformandosi così in terribili scivoli verso la depressione. Per questa ragione e dietro mia proposta -ha spiegato Fedriga, anche in qualità di membro della Commissione Lavoro della Camera-, è stato votato trasversalmente il ripristino dei principi originari della 68/99: il 7%, quota destinata all'assunzione obbligatoria di invalidi nelle imprese con più di 15 dipendenti, è tornato in questo modo a beneficiare i soli disabili e non più anche i parenti delle vittime da terrorismo. Ciò non significa che questi ultimi non siano meritevoli di attenzioni da parte dello Stato, ma non possiamo certo tutelarli a discapito di chi già soffre di gravi problemi fisici o mentali.»

«Aldilà del lavoro, esiste anche il problema della mobilità -ha continuato il parlamentare-: togliendo l'autonomia di movimento a una persona, la si priva della dignità. Non è ammissibile ad esempio che la maggior parte dei mezzi pubblici non disponga di pedane per gli invalidi e che l'accesso a diversi uffici rappresenti ancora un'impresa spesso insormontabile: ecco perché pongo quale assoluta priorità nella mia agenda l'abbattimento di tutte quelle barriere architettoniche che aggravano le già difficili condizioni di vita dei disabili.»

«In questo quadro, è importante proseguire lungo la strada della lotta serrata ai falsi invalidi. Tale azione merita però di essere condotta con estrema coscienza, senza eccessi: ho infatti già interessato personalmente il presidente Inps Antonio Mastrapasqua affinché dia mandato agli ispettori di operare nel pieno rispetto della sensibilità delle persone e non abbia luogo una cieca "caccia alle streghe".»

«Superare gli individualismi in favore di una maggior solidarietà vuol dire non solo apportare un proprio contributo attivo alla lotta contro l'emarginazione, ma anche ridurre concretamente la spesa pubblica in materia di sussidi. Favorire l'accesso dei disabili al mondo del lavoro -ha concluso Fedriga- significa in sintesi incidere positivamente sulla produttività e quindi sulla ricchezza collettiva.»

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Torta rustica di polenta e verdure: la ricetta

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento