menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Fedriga: per le Elezioni del 2011 " c'e' Bisogno di Scelte Coraggiose"

«Il centrodestra deve operare scelte coraggiose, offrendo ai triestini una visione chiara dello sviluppo della città e un progetto credibile per la sua realizzazione».Il segretario provinciale e deputato della Lega Nord Massimiliano Fedriga segna...

«Il centrodestra deve operare scelte coraggiose, offrendo ai triestini una visione chiara dello sviluppo della città e un progetto credibile per la sua realizzazione».

Il segretario provinciale e deputato della Lega Nord Massimiliano Fedriga segna il tracciato in vista delle imminenti consultazioni amministrative, che coinvolgeranno i Comuni di Trieste e di Muggia e la Provincia.

«Gennaio è il mese decisivo, entro cui verranno definiti programmi e candidature -spiega il parlamentare-.
La sintesi sul programma è naturalmente il primo passo verso il consolidamento del patto di coalizione: solo attraverso la stesura di una proposta condivisa potremo dunque passare a valutare le persone migliori che ne possano garantire l'attuazione.»

«Ci vuole pertanto un profondo senso di responsabilità da parte di tutti -chiosa Fedriga-: è fondamentale evitare ogni contrapposizione personalistica, concentrando invece le energie e le competenze sulla redazione del piano 2011-2016.
A tale proposito, la Lega Nord non costituisce un'eccezione e rinnova la propria disponibilità a un confronto costruttivo con tutte le forze di centrodestra, nell'esclusivo interesse di Trieste e dei suoi cittadini.»
«Non dobbiamo commettere l'errore del centrosinistra -ammonisce il deputato-, che prima ha scelto un candidato e poi ha iniziato a cucirgli addosso un programma amministrativo: una scelta ultraconservatrice, che illustra con grande efficacia l'esportazione del modello decisionale del Pci nel Pd.
È imprescindibile che il centrodestra mantenga intatto il proprio pragmatismo, in antitesi alla retorica di un'opposizione sempre più asservita a forze massimaliste e antistoriche. La gente ha bisogno di fatti, non di primarie con meno di 5mila votanti -conclude Fedriga-: sta a noi garantire le risposte adeguate.»

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Storie del territorio: perché il Friuli Venezia Giulia non è "il Friuli"

social

"Paga per sbloccare il pacco": la nuova truffa via sms

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Il Fvg resta in zona arancione

  • Cronaca

    In giro con coltello a serramanico: denunciato

  • Cronaca

    Ruba 170 euro di vestiti all'Ovs: denunciato

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento