menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ferluga (Lega): «Abitanti di Valmaura senza pace, dopo i rom e la ferriera ora anche la tendopoli»

Lo rileva in una nota Giulio Ferluga, coordinatore dei Giovani Padani di Trieste: «Invitiamo tutti i concittadini perbene a prendere parte, al fianco della Lega e dei Giovani Padani, alla grande lotta democratica per riprenderci la nostra sovranità, la nostra identità e la nostra sicurezza»

«Purtroppo le più fosche previsioni si stanno avverando: i buonisti che ci governano continuano a incoraggiare l'invasione, a tollerare l'illegalità e a favorire i nuovi arrivati a discapito dei residenti. E il caso del centinaio di clandestini che sono sono stati assegnati a Valmaura, quartiere che già deve vedersela con la presenza dei rom e l'inquinamento della Ferriera, è un l'ennesimo schiaffo della sinistra alla popolazione. Si parla inoltre di far svolgere ai presunti profughi alcuni lavori socialmente utili. Lavori che farebbero certamente comodo a molti nostri concittadini disoccupati, ignorati per l'ennesima volta da governanti che fanno orecchie fa mercante alle esigenze della propria gente».

Lo rileva in una nota Giulio Ferluga, coordinatore dei Giovani Padani di trieste.

«Anche a Muggia - continua la nota -  la Giunta prende in giro i cittadini, tergiversando sulla proposta delle opposizioni di indire un referendum che permetta democraticamente ai residenti di dire la loro sulla presenza di un numero imprecisato di clandestini. Il quadro - tra aggressioni alle forze di polizia, spreco di denaro pubblico e problemi diffusi di sicurezza - è dunque molto grigio, ma noi Giovani Padani crediamo fermamente che ci sia speranza: la gente si sta ormai svegliando, stufa di farsi prendere in giro dai soliti saltimbanchi di sinistra».

«Invitiamo pertanto - conclude -  tutti i nostri concittadini perbene a prendere parte, al fianco della Lega e dei Giovani Padani, alla grande lotta democratica per riprenderci la nostra sovranità, la nostra identità e la nostra sicurezza».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Controlli gratuiti per le donne: torna l'H-Open Week di Onda

social

Storie del territorio: perché il Friuli Venezia Giulia non è "il Friuli"

social

Risi e bisi: la ricetta

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento