Ferriera, Comitato 5 dicembre ad Asuits: «Problema di salute pubblica dal 2015 è pericolo immediato»

«“Pericolo” non significa “disastro avvenuto” ma quando c’è la possibilità che si verifichi un disastro e questa possibilità, lo conferma l’Azienda stessa, è presente dal 2015»

Il Comitato 5 Dicembre esprime il suo sconcerto per il parere sanitario espresso dall’Asuits riguardo alla Ferriera. «Da quello che apprendiamo dalle parole del Vicesindaco Roberti - scrive il Cominìtato in una nota - è confermato un costante aumento di polveri nel primo semestre 2017 e la presenza in queste polveri di sostanze cancerogene. Oltre a ciò è confermato lo stesso problema di salute pubblica che veniva evidenziato già nel 2015 ma non si capisce in base a che cosa tutto ciò per l’Asuits non costituirebbe un pericolo immediato».

«Se la popolazione oggi - continua il Comitato 5 dicembre - ha un problema di salute questo pericolo è sì invece immediato: “pericolo” non significa “disastro avvenuto”. Il “pericolo” è quando c’è la possibilità che si verifichi un disastro e questa possibilità, lo conferma l’Asuits stessa, è presente dal 2015. La formula usata sembra un gioco di parole basato su una presunta assenza di urgenza e quindi atto a precludere al Sindaco l’adozione di un’ordinanza di chiusura, provvedimento che si basa invece proprio sull’urgenza e la contingibilità».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Questo parere sanitario - si conclude - conferma inoltre che l’AIA non ha risolto il problema. Se ne deduce che non è efficace nei confronti della popolazione ed è il motivo per cui andrebbe annullata: perché c’è un problema di salute pubblica acclarato e l’AIA non lo risolve. Ci auguriamo che la Regione FVG per il bene dei cittadini annulli l’AIA e che nel frattempo, come suggeriamo da mesi, il Comune di Trieste provveda a dotarsi di un supporto legale forte ed esterno al fine di ribattere prontamente a pareri a nostro avviso discutibili come questo».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mercurio pronto a dare spettacolo al tramonto: come e quando osservalo a occhio nudo

  • "Frontiere aperte solo per i residenti in Fvg", l'apertura del premier sloveno

  • Tragedia sulle rive: cinquantenne muore dopo una caduta in mare

  • Grave incidente a Capodistria: motociclista triestino perde una gamba

  • La dieta a Zona per dimagrire e migliorare le funzioni dell'organismo: come funziona

  • Covid 19: nessun morto in Fvg nelle ultime 48 ore, due nuovi casi a Trieste

Torna su
TriestePrima è in caricamento