rotate-mobile
Sabato, 22 Giugno 2024
Politica

"Ferriera: ieri, oggi e domani", Sinistra per Trieste: «Chiudere l'area a caldo»

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TriestePrima

Si è svolto ieri sera, a Servola, l'incontro pubblico denominato “Ferriera: ieri, oggi e domani” organizzato da "Sì - sinistra per Trieste". Sono intervenuti, per conto della lista civica, il candidato sindaco Marino Sossi, la capolista Erika Cei ed il deputato Aris Prodani. Gli esponenti della lista hanno sottolineato con forza la necessità di chiusura dell'area a caldo della Ferriera, assolutamente incompatibile con la qualità della vita e la salute dei lavoratori e della cittadinanza, e di attivare un reale processo di riconversione produttiva dell'area, salvaguardando gli occupati attraverso un loro ricollocamento nel laminatoio e nell'attività logistica, così come previsto dal piano industriale della proprietà.

Prodani e Sossi hanno ripercorso le rispettive iniziative a livello parlamentare ed a livello comunale. Ultima, in ordine cronologico, la mozione, presentata la settimana scorsa da Marino Sossi, avente come oggetto i controlli delle istituzioni sul rumore prodotto dall'impianto. Proprio il caso del rumore è stato preso da Prodani per dimostrare in maniera evidente la debolezza ed il mancato rispetto delle prescrizioni e dei termini contenuti nell'Aia.

Sossi ha evidenziato la necessità di aprire un tavolo con l'imprenditore, dove il ruolo del sindaco non sia quello di comparsa, di semplice esecutore di ordini, ma di un protagonista attivo che si assume seriamente l'onere di difendere gli interessi dei propri cittadini. All'incontro, cui hanno partecipato molti simpatizzanti e candidati della lista, sono intervenuti Alda Sancin e diversi esponenti dell'Associazione NoSmog, che da anni, attraverso segnalazioni, esposti ed iniziative incisive, rappresentano il punto di riferimento della lotta all'inquinamento di Servola.

Alla discussione hanno preso parte anche Fabio Catalan e Andrea Rodriguez. I rappresentanti del Comitato V XII, oltre ad illustrare le iniziative già calendarizzate, non hanno escluso la promozione di una seconda manifestazione cittadina nel caso in cui gli impegni presi da Cosolini con il Comitato non siano rispettati. La grande assente all'incontro è stata Debora Serracchiani, Commissario straordinario per l'area di crisi.

La Presidente della Regione Fvg, non rispondendo al nostro invito, ha perso una grande occasione: quella di far sentire la presenza delle Istituzioni sul territorio ed invertendo quella tendenza, ormai radicata, che vede svanite le occasioni di reale confronto tra una certa politica e la cittadinanza. «Noi abbiamo già dimostrato, con i fatti, che l'ascolto ed il confronto costituiscono le nostre priorità. Ed abbiamo tutta l'intenzione di continuare su questa strada, intrapresa già da tempo». 'Sì – Sinistra per Trieste" ringrazia tutti i partecipanti all'incontro di ieri sera e li invita a collaborare alle iniziative ed alle azioni per il raggiungimento degli obiettivi comuni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Ferriera: ieri, oggi e domani", Sinistra per Trieste: «Chiudere l'area a caldo»

TriestePrima è in caricamento