Ferriera, Ld: «Pd si assuma le responsabilità e non offenda l'intelligenza dei cittadini»

«Se i consiglieri del Pd vogliono tutelare la salute dei cittadini allora facciano, anche loro pressioni alla Regione affinchè si annulli l’Aia»

Sulla Ferriera il Pd si assuma le sue responsabilita’ e non offenda l’intelligenza dei cittadini con un becero qualunquismo

«I consiglieri comunali del Pd hanno perso un’altra occasione buone per tacere. Probabilmente l’ultima batosta elettorale siciliana, in ordine di tempo, gli ha annebbiato la mente facendogli scordare che sono gli unici protagonisti del problema Ferriera e facendoli cadere nel qualunquismo». Lo affermano i consiglieri comunali della Lista Dipiazza che rispondono alle dichiarazioni dei colleghi dell’opposizione ripristinando la giusta correttezza dei fatti.

«Il Pd - continua Lista Dipiazza - ormai privo di contenuti oltre a scadere nel dileggio, con il più becero del qualunquismo e con la spocchia di sempre cavalca la giusta insofferenza e rabbia dei cittadini verso la Ferriera di Trieste che, è bene ricordarlo, il Pd ha deciso di portare avanti dopo che nel 2012 era stata decisa da tutti la chiusura dello stabilimento siderurgico. Non contenti di questo il Pd ha sottoscritto accordi di programma e rilasciato un’AIA allo stabilimento che permette alla Ferriera di agire al di fuori della normale normativa ambientale, intossicando la qualità di vita dei cittadini di Servola e non solo».

«Dato che parlano di responsabilità – continuano i consiglieri – il Pd si assuma la responsabilità di queste scelte. Il Sindaco di Trieste e questa maggioranza stanno portando avanti una battaglia nell’interesse della salute dei lavoratori e dei cittadini e non si fermeranno certamente. Tutta l’attività svolta sino ad oggi e che continua ha già portato all’evidenza pubblica la reale situazione dello stabilimento e costretto i soggetti istituzionali interessati ad una attenzione più rigorosa. Se i consiglieri comunali del Pd sono realmente interessati a tutelare la salute dei cittadini, allora facciano, anche loro, le dovute pressioni nei confronti della Regione affinchè si annulli l’Aia. La documentazione fornita dalla maggioranza di centrodestra c’è ed è disponibile. L’area a caldo della Ferriera non è più compatibile con la città».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Non ci stupisce – concludono i consiglieri della Lista Dipiazza – che il Pd nella totale incapacità di fare autocritica cerchi di attribuire ad altri colpe proprie. Oltre ad aver già ampiamente dimostrato di non saper governare a Trieste come altrove, tanto che i cittadini li stanno spedendo nell’oblio della scena politica, invitiamo i colleghi dell’opposizione sia a tenere un comportamento istituzionalmente corretto, sia a rispettare l’intelligenza dei cittadini. Per quanto riguarda i fatti non si preoccupino ci pensiamo noi».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mercurio pronto a dare spettacolo al tramonto: come e quando osservalo a occhio nudo

  • "Frontiere aperte solo per i residenti in Fvg", l'apertura del premier sloveno

  • Tragedia sulle rive: cinquantenne muore dopo una caduta in mare

  • Grave incidente a Capodistria: motociclista triestino perde una gamba

  • La dieta a Zona per dimagrire e migliorare le funzioni dell'organismo: come funziona

  • Covid 19: nessun morto in Fvg nelle ultime 48 ore, due nuovi casi a Trieste

Torna su
TriestePrima è in caricamento