Politica

FI - An: «Giunta Serracchiani nega incentivi, bloccati lavori per 10 milioni»

«La Giunta per tutti quei lavori già progettati, ultimati e collaudati non sta corrispondendo gli incentivi adducendo la mancanza del regolamento applicativo della legge regionale 23/2013, in quanto quello in vigore, del 2005, si riferisce alle percentuali precedentemente in vigore», affermano Rodolfo Ziberna (FI) e Luca Ciriani (FdI/AN)

«È di circa 10 milioni di euro il valore dei lavori che rischiano il blocco a seguito della decisione della Giunta regionale di non assegnare gli incentivi (come previsto dalla legge) e rinnovare l'assicurazione di responsabilità civile ai dipendenti dell'Amministrazione pubblica che hanno progettato e diretto lavori, garantendo di fatto maggiori risparmi all'Ente Regione che altrimenti avrebbe dovuto affidarsi a  professionalità esterne. Tale situazione, oltre che non rispettare le norme e valorizzare le proprie risorse interne, rischia di impedire un volano economico importante che ruota attorno a questi interventi».

I consiglieri regionali Rodolfo Ziberna (FI) e Luca Ciriani (FdI/AN) hanno depositato un'interrogazione alla Giunta chiedendo di fare chiarezza su questa vicenda.

«A seguito di questa scelta della Giunta, che non ha nemmeno rinnovato le polizze assicurative per la responsabilità civile dei dipendenti che svolgono tali incarichi (progettazione e direzione lavori), molti dipendenti hanno già deciso di sospendere, loro malgrado, i lavori in atto o non riprenderli, con evidente danno per l'Amministrazione, che ci auguriamo la Corte dei conti vorrà definire e imputare all'attuale Giunta
regionale, stante la circostanza che a tutt'oggi i lavori da realizzare di cui si rischia il blocco assommano a circa 10 milioni di euro solo per quelli di cui l'ente attuatore è il Servizio difesa del suolo, opere di mitigazione del rischio idrogeologico e manutenzione sui corsi d'acqua».

«Oltre ad aver ridotto le percentuali degli incentivi per progettazione e direzione lavori dello 0,50%, ovvero da 1,5 più 1% si è passati a 1 più 1% a decorrere dal 27.12.2013, la Giunta per tutti quei lavori già progettati, ultimati e collaudati non sta corrispondendo gli incentivi adducendo la mancanza del regolamento applicativo della legge regionale 23/2013, in quanto quello in vigore, del 2005, si riferisce alle percentuali precedentemente in vigore. Tale giustificazione - precisano Ziberna e Ciriani - è poco credibile dato che per apportare le modifiche al regolamento ci si impiega veramente poco. A tutto questo si evidenzia anche il fatto che ad alcuni dipendenti non vengono pagati gli incentivi su lavori ultimati e collaudati addirittura nel novembre 2013 (pertanto con la vecchia percentuale) e per i quali è stata disposta la liquidazione già
in data 14.11.2013».

«Tale situazione - concludono Ciriani e Ziberna - deve essere sbloccata quanto prima. Il blocco degli interventi, oltre ad arrecare spese straordinarie per l'assegnazione all'esterno, blocca tutto un flusso economico per le piccole e medie imprese del FVG vitale in questo momento di stagnazione. Parallelamente la Giunta, nei fatti, non considera le professionalità interne quali importanti risorse, che devono essere garantite sia sul
piano economico che tutelate sul profilo assicurativo».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

FI - An: «Giunta Serracchiani nega incentivi, bloccati lavori per 10 milioni»

TriestePrima è in caricamento