Politica

Flex: 128 “si” alla rappresentanza sindacale di Fim-Cisl e FelSa

Soddisfazione espressa dalle sigle sindacali che tornano dopo anni di assenza come rappresentanza all’interno dell'ex Alcatel

La Fim-Cisl e la FeLSA-Cisl di Trieste proclamano l'elezione di 1 delegato tra i dipendenti diretti Flex (Andrea Petelin eletto con la FIM), e 2 delegati per quanto riguarda i somministrati (Massimiliano Di Gregorio e Efrem Tesfu Dires per la FeLSA). Ringraziando i 128 votanti, le sigle sindacali dichiarano che «la somma dei voti della FIM tra i diretti e della FeLSA tra i somministrati fanno risultare l’organizzazione prima tra tutte, chiara volontà di cambiamento. Segno positivo anche le preferenze individuali, che premiano tra tutti i candidati il nostro Andrea, con ben 52 preferenze, e Massimiliano con 34 preferenza».

«Le nostre RSU - continuano i sindacalisti - e le rispettive organizzazioni si adopereranno fin da subito per dare risposte concrete a tutti i lavoratori iniziando dal prossimo incontro calendarizzato per il giorno giovedì 23 novembre presso il Ministero dello Sviluppo Economico. Dopo anni di assenza come rappresentanza all’interno dello stabilimento Flex (ex Alcatel) di Trieste, la Fim e la FeLSA - concludono - hanno l’opportunità di ritornare protagoniste insieme a tutti i lavoratori».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Flex: 128 “si” alla rappresentanza sindacale di Fim-Cisl e FelSa

TriestePrima è in caricamento