menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Foibe, De Monte: "Il Giorno del Ricordo deve appartenere alla memoria di tutti"

L’eurodeputata del Pd Isabella De Monte alla vigilia della commemorazione delle vittime delle foibe e dell’esodo degli istriani, fiumani e dalmati durante e dopo la Seconda Guerra Mondiale: "Non c’è più posto per le strumentalizzazioni e il negazionismo”

“Il Giorno del Ricordo deve appartenere alla memoria di tutti. Non c’è più posto per le strumentalizzazioni e il negazionismo”. Lo afferma l’eurodeputata del Pd Isabella De Monte alla vigilia della commemorazione delle vittime delle foibe e dell’esodo degli istriani, fiumani e dalmati durante e dopo la Seconda Guerra Mondiale.

Secondo De Monte “non si può che condividere ogni passaggio del discorso odierno del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, che ha ricordato come i drammi accaduti lungo il confine orientale siano stati una “tragedia italiana” e rappresentino “una pagina strappata alla storia e all’identità della nazione”. Per troppo tempo è stata delegittimata, negata e distorta la sofferenza patita da migliaia di persone che avevano la sola colpa di essere italiani”.

“L’orrore delle foibe e le ingiustizie subite da migliaia di uomini, donne e bambini in fuga dalle loro terre – osserva De Monte – devono far parte di una memoria collettiva priva di strumentalizzazioni di parte”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

La ricetta della torta mimosa per festeggiare le donne

Cura della persona

Scrub fai da te: la ricetta super naturale per labbra perfette

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento