Martedì, 18 Maggio 2021
Politica

Formazione: Venezia Giulia e Carinzia unite per promuovere l’alternanza scuola lavoro

Venezia Giulia e Carinzia unite per promuovere l'alternanza scuola lavoro attraverso il Sistema delle Camera di commercio e delle imprese La creazione di un'Europa dei giovani con sempre maggiore consapevolezza della loro appartenenza all'Unione Europea.

Una nuova opportunità sul fronte dell’alternanza scuola-lavoro e della formazione che consentirà alle imprese della Venezia Giulia e a quelle Cariziane di poter dare l’opportunità agli studenti di fare delle esperienze lavorative nei due territori. Questi gli obiettivi dell’importante protocollo presentato questa mattina a Klagenfurt e al quale hanno aderito Peter Kaiser, presidente della Regione Carinzia, Antonio Paoletti, presidente della Camera di commercio della Venezia Giulia, Jürgen Mandl, presidente della Camera dell’Economia della Carinzia, Rudolf Altersberger, presidente del consiglio scolastico regionale carinziano, Renate Kanovsky-Wintermann, presidente dell’associazione "Ready 4 Europe“, Axel Zafoschnig, Ready 4 Europe, Simone Puksic, presidente di Insiel Spa, Sabrina Strolego, console onorario della Repubblica d’Austria per il Friuli Venezia Giulia.


«La Carinzia è al primo posto nei progetti europei Erasmus Plus e questa opportunità è una ulteriore possibilità di crescita nel nostro percorso con i partner della Venezia Giulia»; Rudolf Altersberg, presidente del Consiglio regionale scolastico carinziano, non ha avuto dubbi nel dichiarare gli obiettivi dell’intesa in apertura del convegno dedicato ai progetti europei sulla formazione e l’alternanza scuola-lavoro che si è svolto questa mattina a Klagenfurt, nella sede della Camera dell’Economia della Carinzia.

«Cento anni fa eravamo in guerra, oggi siamo qui per parlare di scambi scolastici e culturali. La presenza delle Camere di commercio – sono le parole di Peter Kaiser, presidente della Regione Carinzia – è importante e fondamentale per creare nuove opportunità per i giovani nelle imprese. Siamo e dobbiamo essere sempre più attivi in questo ambito. Carinzia, Friuli Venezia Giulia, Croazia e Slovenia  si stanno impegnando per collaborare su strategie comuni».



Sulla stessa linea Jürgen Manldl, presidente della Camera dell’Economia della Carinzia che ha giudicato «importante riuscire a comunicare con i propri vicini per una regione centrale come la Carinzia. E  la Camera dell’Economia della Carinzia si impegna per dare un futuro ai giovani e per questo ha inteso partecipare a porre le basi per creare un progetto destinato ai giovani dei due Paesi».


La Camera di commercio della Venezia Giulia aderendo a questa nuova attività amplierà le opportunità offerte ai giovani, promuovendo l’adesione delle imprese. «Già come Camera di commercio di Trieste – ha commentato il presidente, Antonio Paoletti – abbiamo svolto fin dal 2004 questo tipo di attività anche con l’organizzazione della Fiera delle Professioni che ha coinvolto fino a giugno 2016 circa 8000  studenti che si sono confrontati con imprese, professioni e  Università per comprendere meglio cosa poter scegliere per il loro futuro».

«La promozione – ha concluso Paoletti -  presso le imprese di questa opportunità andrà fatta dalle due Camere di commercio: in Italia da poco più di un mese è partito il Registro dell’Alternanza scuola lavoro dove le imprese interessate a partecipare al programma possono aderire. Una cosa simile potrebbe essere sostenuta anche in Carinzia e attraverso un progetto europeo creare una piattaforma condivisa

I due sistemi camerali possono accompagnare gli studenti nel loro avvicinamento alle aziende,  creando contatti tra le gli imprenditori e i giovani che cercano uno sbocco lavorativo anche al difuori del proprio Paese.

Il Memorandum of Understanding firmato questa mattina a Klagenfurt costituisce la base per una futura e intensa collaborazione transfrontaliera tra il mondo dell`economia e delle scuole nella zona dell’Alpe-Adria. L´obiettivo della dichiarazione d´intenti è sia  scambio culturale ed economico, che il rafforzamento e la promozione/valorizzazione di una coscienza per una reale Europa delle Regioni. E un passo fondamentale sarà l`intensificazione dell´alternanza scuola-lavoro all´interno della formazione professionale nella zona Alpe Adria.

Gallery

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Formazione: Venezia Giulia e Carinzia unite per promuovere l’alternanza scuola lavoro

TriestePrima è in caricamento