Politica

Fratelli d'Italia Muggia: «Immigrazione, costa e Uti primi nodi da affrontare da nuova Giunta»

Lo rileva in una notaFratelli d'Italia

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TriestePrima

Sarà in grado la nuova giunta di amministrare Muggia? Sindaca e giunta hanno davanti tempi difficili. Il primo nodo sono le UTI: la sinistra regionale ha deciso per Muggia l'azzeramento della sua autonomia relegandola a municipio di Trieste. Di fronte alla sentenza del TAR del Friuli Venezia Giulia, che in realtà boccia il ricorso sulle perimetrazioni delle Uti, ma accoglie quello sui commissariamenti, e, quindi, in pratica la Regione non può in alcun modo sostituirsi alla volontà di scelta dei Comuni. Per questo auspichiamo che tutti i consiglieri comunali voteranno no a questa scellerata riforma.

Il secondo punto riguarda la costa: quali e quanti lavori potranno realmente essere completati? Mentre il Pd sogna il GECT e il terminal RO RO, progetti validi ma troppo lontani nella loro reale concretezza, tutto tace sulla questione antenne di Chiampore e Santa Barbara. Senza parlare che una buona amministrazione dovrebbe immediatamente razionalizzare servizi che hanno ampiamente dimostrato di non essere più economicamente sostenibili.

Infine la questione sicurezza ed immigrazione. Sul tema profughi è risaputa la sudditanza della sinistra alla disastrosa politica di accoglienza diffusa che a Muggia significherà arrivo degli emigrati, in un posto inadatto, lontano da ogni possibilità di integrazione ed in numero assolutamente imprevedibile. Servirà solo a placare la sete di business delle solite cooperative. Tutto assolutamente regolare e legale si intende ma totalmente inumano ed ipocrita, con buona pace dei benpensanti che accolgono a braccia aperte chiunque arrivi e allo stesso tempo guadagnano un sacco di soldi. Si spera solo che la nuova sindaco sia in grado di fare solo il sindaco, veramente dalla parte dei suoi concittadini, e non diventi, come è stato il precedente, l'uomo solo al comando, in perfetto stile Renzi, attento solamente a dinamiche politiche esterne con conseguenze disastrose per il nostro territorio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fratelli d'Italia Muggia: «Immigrazione, costa e Uti primi nodi da affrontare da nuova Giunta»

TriestePrima è in caricamento