Furlanic contro Carini: «Si dimetta da presidente della Bavisela o rinunci a soldi pubblici»

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TriestePrima

Premesso che tutti sono liberi di partecipare alla corsa - per usare un termine caro al candidato in oggetto - alla poltrona di primo cittadino, ritengo doveroso chiarire la mia posizione in merito alla candidatura di Carini per la lista Startup Trieste.

Ognuno è libero di fare quanto ritiene giusto per il bene della nostra città, ma la Bavisela, manifestazione sportiva che dà sicuramente lustro a Trieste, e che si terrà a maggio, dunque a un solo mese dalla tornata elettorale - non può diventare uno strumento da utilizzare per la campagna personale di un candidato. Dunque due sono le strade possibili se l’attuale presidente della Bavisela intende veramente scendere nell’agone politico: o Carini si dimette dall’incarico che ricopre attualmente, oppure rinunci ai soldi pubblici che questa manifestazione riceve. Fare campagna elettorale coi soldi dei contribuenti mi pare eticamente inaccettabile.

Iztok Furlanič

Federazione della Sinistra

Torna su
TriestePrima è in caricamento