Politica

Giorno del ricordo, Forza Italia: «Sospendere contributi a chi nega la tragedia delle foibe»

La mozione presentata alla Giunta dai consiglieri regionali di Forza Italia che mira a sospendere ogni contribuito finanziario e di qualsiasi altra natura a beneficio di soggetti pubblici e privati che violino la legge 115/2016

«Sospendere ogni contribuito finanziario e di qualsiasi altra natura a beneficio di soggetti pubblici e privati che, direttamente o indirettamente, con qualunque mezzo e in qualunque modo, violino la legge 115/2016 che prevede il reato di negazionismo, fra cui si configura anche la negazione della tragedia delle foibe».

A chiederlo, i consiglieri regionali di Forza Italia Riccardo Riccardi, Rodolfo Ziberna, Bruno Marini, Roberto Novelli, Mara Piccin ed Elio De Anna in una mozione presentata alla Giunta regionale.«Come accade puntualmente alla vigilia delle celebrazioni del Giorno del Ricordo - rilevano i consiglieri azzurri -, si scatena una gazzarra revisionista e giustificazionista, pianificata e concertata dai soliti circoli della sinistra anti-italiana che vede in prima fila la storica Alessandra Kersevan, nota per le sue posizioni negazioniste e riduzioniste nei confronti della tragedia delle foibe, nonché coordinatrice del gruppo di lavoro Resistenza storica ed editrice della Kappa VU che ha ottenuto cospicui finanziamenti dalla Regione e da altri enti regionali come l'Arlef».

.«Le note tesi della Kersevan - proseguono gli esponenti di Forza Italia - oltre a non trovare alcun riscontro scientifico presso la maggior storiografia italiana ed europea, configurano il più classico atteggiamento negazionista che, utilizzando a fini ideologici-politici modalità di negazione di fenomeni storici accertati, nega contro ogni evidenza il fatto storico stesso» .

«Come Forza Italia - concludono gli esponenti di centrodestra - respingiamo con sdegno questa ennesima, becera speculazione politica che ha come unico scopo quello di sporcare il Giorno del Ricordo con inutili polemiche per distogliere l'attenzione dal vero significato di questa celebrazione, che è quello di rivolgere un pensiero sentito e commosso allo strazio e alla pena di tutte le vittime dell'esodo e delle foibe».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giorno del ricordo, Forza Italia: «Sospendere contributi a chi nega la tragedia delle foibe»

TriestePrima è in caricamento