menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La Corte Costituzionale "sblocca" 203 milioni per il Fvg

La giunta regionale, grazie alle sentenze della Corte, rientra in possesso di risorse finanziarie importanti. Il Pd: "merito nostro"

"Una disponibilità finanziaria di 203 milioni di euro che, oltre a fortificare l'autonomia della Regione, dà la possibilità all'Amministrazione di realizzare opere e rafforzare l'erogazione dei servizi ai cittadini. Un'azione che, confortata da alcune sentenze della Corte Costituzionale, riconosce l'utilizzo di avanzi di bilancio vincolati, consentendo cos? al Friuli Venezia Giulia di disporre di risorse già iscritte a bilancio. In buona sostanza, si tratta di un'iniziativa che permetterà di sbloccare cifre consistenti su capitoli di spesa quali ad esempio la sanità, le infrastrutture e il lavoro e di dare dunque maggiori risposte alle necessità del territorio."

Massimiliano Fedriga parla in questi termini sulla "scoperta" - meglio uno sblocco - di 203 milioni di euro che la Regione oggi si trova a poter utilizzare. Una buona notizia, dopo che lo stesso Fedriga era intervenuto sui 30mila euro che in un primo momento sembravano essere oggetto delle attenzioni dei consiglieri regionali - in un rischio che potesse emergere una sorta di clientelismo tra associazioni e rappresentanti del popolo. 

I numeri 

Sessantacinque milioni saranno destinati alle infrastrutture, 49 al Fondo sociale europeo, 21 all'ambiente, 19 a sanità e politiche sociali, 13 al lavoro e 10 alle attività produttive e montagna. "Altri 8 milioni - secondo l'assessore alle finanze Barbara Zilli - potranno essere destinati ai comuni in difficoltà". 

L'opposizione

"La maggioranza non si intesti cose che, quanto a paternità di azione, non le appartengono. I 203 milioni sbloccati per questo assestamento e annunciati dall'assessore Zilli in Aula derivano da un'azione della Giunta Serracchiani sulla quale oggi la Corte dice che avevamo ragione a proporre ricorso per poter mantenere libero l'avanzo di amministrazione e metterlo tra le entrare dell'anno dopo". Queste le parole di Sergio Bolzonello, capogruppo del Pd in consiglio regionale. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Fondo Ambiente Italiano: eletto il luogo più bello d'Italia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento