Politica

Grande Guerra, Torrenti: «Bene primo anno e ora spingiamo promozione»

«Il primo anno di iniziative per i cento anni della Grande Guerra è stato sicuramente molto positivo, con tanto entusiasmo riscontrato nelle città come nei paesi. Adesso - ha commentato l'assessore alla Cultura del Friuli Venezia Giulia, Gianni Torrenti, intervenuto a Gorizia all'inaugurazione della mostra itinerante Luoghi di Pace dal Fronte del Sangue - è giunto il momento di spingere ancora di più sulla promozione del territorio in Italia ed all'estero».

Luoghi di Pace dal Fronte del Sangue utilizza una rete di 80 comuni di 5 nazioni (Italia, Slovenia, Croazia, Austria e Francia) per evidenziare i cambi sociali delle aree coinvolte attraverso semplici ma precisi racconti che, nella versione multimediale, approfondiscono di volta in volta le storie più interessanti relative a Gorizia, l'Isonzo e il Carso.

Proposta in formato multilingue, la mostra è in grado di cambiare focus a seconda del luogo dove viene allestita, garantendo in questo modo una lettura ad ampio raggio ma anche personalizzata della Grande Guerra.

«È un progetto che interagisce alla perfezione con le diversità e le unicità di ogni singolo aspetto storico-territoriale», ha concluso Torrenti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Grande Guerra, Torrenti: «Bene primo anno e ora spingiamo promozione»

TriestePrima è in caricamento