Asili, Grim (Pd): «Più posti negli asili nido: si avvii convenzione con Asuits»

La mozione di Atonella Grim (Pd) per ottenere più posti disponibili negli asili nido. Presentata anche una mozione per assumere coordinatori pedagogici

«Il Comune di Trieste avvii le procedure per il convenzionamento con l’Azienda sanitaria universitaria integrata per il nuovo asilo nido aziendale. È infatti importante inserire il nido che aprirà nei prossimi mesi nell’Asuits nel sistema di gestione integrato pubblico-privato degli asili cittadini. In questo modo ci sarebbero nuovi posti disponibili per le famiglie che ogni anno presentano domanda per entrare nei nidi comunali». Lo afferma Antonella Grim, consigliere comunale a Trieste e segretaria regionale del Pd, che ha presentato una mozione al sindaco Dipiazza e alla giunta.

Secondo Grim «è fondamentale implementare i servizi educativi 0-3, la cui offerta è già stata rafforzata negli ultimi anni, non solo con l’aumento dei posti in gestione diretta comunale, ma anche attraverso l’implementazione dell’offerta negli asili nido privati e del privato sociale con le convenzioni con il Comune di Trieste. L’asilo nido dell’Asuits diventerà operativo nei prossimi mesi ed è quindi importante che vi sia una proposta alternativa di qualità per le famiglie della nostra città, che per diverse ragioni non godono dei servizi pubblici».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Grim ha inoltre presentato una seconda mozione alla giunta Dipiazza in tema di educazione, con cui chiede che «il piano delle assunzioni del Comune preveda un congruo numero di coordinatori pedagogici, figura preziosa e centrale per la formazione dei bambini e dei ragazzi all’interno di un sistema scolastico sempre più integrato. Già da molti anni si sta costruendo un coordinamento sempre più forte tra gli operatori di asili nido, delle scuole dell’infanzia, dei ricreatori, perché così si favorisce la continuità del percorso educativo e scolastico, e lo sviluppo dei bambini in un processo quanto più unitario. Da qui – conclude – la necessità di opportune scelte e investimenti».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piano cottura ad induzione: vantaggi, svantaggi, costi e consumi

  • Terribile schianto in strada per Basovizza, motociclista di 57 anni perde la vita

  • Vigile del fuoco con la passione per i motori perde la vita in un terribile incidente

  • Tragedia in un fondo edile di via D'Alviano: muore schiacciato da un camion in manovra

  • Investita sulle strisce: 55enne in rianimazione

  • Violento nubifragio sulla città, ai Vigili del fuoco raffica di richieste d'aiuto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TriestePrima è in caricamento