menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Iii Circoscrizione; L'Incontro con Sindaco e Giunta al Giardino Pubblico

Si è svolta al Giardino Pubblico l'incontro con la giunta itinerante e la III Circoscrizione; presenti per la Giunta, il Sindaco Cosolini e la “vice” Martini, con gli Assessori Grim, Pellaschiar, Laureni, Marchigiani e Omero, è stato il Presidente...

Si è svolta al Giardino Pubblico l'incontro con la giunta itinerante e la III Circoscrizione; presenti per la Giunta, il Sindaco Cosolini e la "vice" Martini, con gli Assessori Grim, Pellaschiar, Laureni, Marchigiani e Omero, è stato il Presidente della Circoscrizione Andrea Brandolisio (in foto) a introdurre la discussione ponendo in rilievo i due "filoni" principali di "attenzione" che interessano un po' tutti i rioni che compongono il territorio della III, e cioè la tutela paesaggistica e idrogeologica e le problematiche del traffico e della viabilità con particolare riferimento ai flussi veicolari sui principali assi di accesso alla città che, effettivamente, gravitano in gran parte proprio sulla III Circoscrizione (Strada del Friuli, via Commerciale, viale Miramare).

A tale proposito - e anche nei successivi interventi del pubblico - è stata chiesta la "stesura" di una miglior disciplina generale del traffico nell'area e su questi specifici "assi", con provvedimenti "mirati", alcuni opportuni divieti e più adeguata segnaletica, ad esempio per meglio instradare il traffico pesante che a volte per errore (a causa dei "navigatori satelliitari"), altre volte deliberatamente, specie in relazione a lavori edili, provoca concreti danni su strade non adeguate a sopportarne il peso o, semplicemente, si "incastra" in esse (ad es. nelle vie Baiardi, Monte Cengio, Scala Santa).

Ancora in tema di viabilità, ma in questo caso "minore" e turistica, è stata chiesta la valorizzazione anche a scopo turistico appunto di alcune tipiche e panoramiche strade e sentieri. Segnalata anche la necessità di una miglior viabilità pedonale (anche con nuovi marciapiedi) specie a Barcola (via Boveto, da tempo richiesta) e in Gretta, e un incremento dei percorsi "Pedibus", anche in relazione ai tragitti di bambini e ragazzi verso le scuole.

Su questo primo punto, il Sindaco Cosolini ha precisato che entro alcuni mesi sarà pronta la bozza del nuovo Piano del Traffico, che verrà naturalmente esaminato e approfondito in primo luogo con le Circoscrizioni. "E nel già dichiarato intento di attuare il più possibile una condivisione delle scelte - "spirito" che informa anche queste prime riunioni "territoriali" di iniziale approccio e presa di visione dei problemi, ha ribadito Cosolini - anche le richieste o indicazioni "locali" e "di dettaglio" verranno puntualmente esaminate".

Sull'altro tema "caldo", la tutela del territorio, i "circoscrizionali" hanno sottolineato l'urgenza di una puntuale attenzione ai correlati aspetti paesaggistico e idrogeologico, in particolare segnalando la necessità di bloccare l'eccesso di costruzioni sul "versante" Carso-mare (Strada del Friuli, via del Pucino), altrimenti - secondo gli intervenuti - fortemente a rischio per tutti gli aspetti.

Più in generale, la richiesta di maggior tutela del verde e degli alberi (contro ogni taglio inutile), la tutela di paesaggio e ambiente nella Valle di Cologna, a Villa Cosulich e nel suo Parco - che potrebbe divenire - è stato detto - un prezioso "contenitore culturale" -, e financo il ripristino di un più adeguato "micro-ambiente" nel Giardino Pubblico di via Giulia, con la "rinascita" del Laghetto e il suo ripopolamento con pesci rossi e cigni (chiesto da molti degli intervenuti fra il pubblico).
A quest'ultimo proposito è stata data proprio ieri la notizia che, per iniziativa dell'ENPA e in collaborazione con il Comune, da martedì 4 ottobre, Festa di San Francesco, il Laghetto del Giardino Pubblico sarà nuovamente ripopolato con 250 pesci rossi

Sugli aspetti urbanistici-territoriali, oggetto del nuovo Piano Regolatore "in fieri", il Sindaco ha osservato come la nuova "filosofia" prevederà, oltre alle "salvaguardie" specifiche assolute o parziali a seconda dei casi, un comunque certo e generale significativo abbassamneto degli indici volumetrici di edificabilità. Per Villa Cosulich in particolare - ha precisato Cosolini - il restauro si presenta sicuramente molto costoso, ma, intanto, con il decadere della Variante 118, viene almeno eliminato il rischio di una sua destinazione edilizio-residenziale.

Registriamo per l'opposizione l'intervento del Cons. Babuder (Pdl), che, per prima cosa, ha espresso la perplessità e si rammarica sul fatto che la Giunta mette al corrente delle decisioni (su piano del traffico e piano regolatore) la circoscrizione, addirittura dopo averle già comunicato alla cittadinanza e agli organi di stampa. Auspica quindi, il consigliere pidiellino, un reale coinvolgimento dei Consiglieri, vicini alle esigenze della comunità, per tutto quello riguardano le scelte importanti della città e della circoscrizione.

Altri temi toccati, la raccolta differenziata dei rifiuti (Laureni), la miglior programmazione dei lavori stradali, in particolare quelli ad opera di Acegas-Aps, anche per non danneggiare, oltre ai cittadini residenti, anche le attività economiche del territorio (Pellaschiar).

Sottolineata da tutti l'utilità di tali incontri che - ha ricordato già in apertura l'Assessore Grim - verranno ripetuti in ogni Circoscrizione almeno due volte ogni anno.

Intanto, è già programmata per il 4 ottobre a San Giovanni, la prosecuzione dell'incontro già avviato recentemente al Ferdinandeo con la VI Circoscrizione, stavolta per meglio approfondire con la popolazione residente i problemi specifici di questo rione.

Ufficio Stampa del Comune

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Storie del territorio: perché il Friuli Venezia Giulia non è "il Friuli"

social

Ricette tipiche della Carnia: i Cjarsons

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Il Fvg resta in zona arancione

  • Cronaca

    Covid: i guariti superano i contagi, in calo terapie intensive e isolamenti

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento