Domenica, 24 Ottobre 2021
Politica

“Il porto inquina più della Ferriera”, Battista (MDP): «Notizie false, tendenziose e non verificate scientificamente»

Il senatore triestino chiede a Comune, Regione e Autorità portuale di prendere un posizione

«A seguito della dichiarazione del consulente del gruppo Arvedi, Alessandro Casula, riportata su Il Piccolo dd 16.12, che ha individuato nel "porto il fattore di inquinamento e non la Ferriera" ritengo sia urgente che il Comune di Trieste e la Regione Friuli Venezia Giulia (ormai in sintonia su questo tema) organizzino quanto prima un incontro chiarificatore a tutela degli operatori della logistica». 

Lo sottolinea il senatore Lorenzo Battista (Aricolo 1 - MDP), definendo «del tutto inopportuna una simile affermazione, considerando anche l’apertura dimostrata dagli operatori - durante il recente incontro “Con o senza Ferriera. Quali vantaggi per il porto?” - proprio nei confronti del gruppo Arvedi, con l'obiettivo di individuare insieme un percorso per il superamento dell'area a caldo dello stabilimento siderurgico di Trieste. Dichiarazione - conclude il senatore Battista - che richiederebbe una presa di posizione immediata da parte delle Istituzioni e anche dell'Autorità di Sistema dell'Adriatico Orientale a tutela del lavoro portuale e delle sue imprese, oppure una conferma ufficiale su tale fonte di inquinamento da parte degli organi di controllo (Arpa). Su questi temi non deve essere consentivo diffondere notizie false, tendenziose o non verificate scientificamente».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Il porto inquina più della Ferriera”, Battista (MDP): «Notizie false, tendenziose e non verificate scientificamente»

TriestePrima è in caricamento