menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il Sindaco Cosolini a Vienna con i Sindaci di Berlino, Bratislava e della Capitale Austriaca

Il Sindaco Roberto Cosolini  è stato ospite oggi del Congresso del gruppo Socialdemocratico del Parlamento Provinciale di Vienna Durante il dibattito tenutosi questa mattina a Vienna, il Sindaco di Trieste Roberto Cosolini assieme al Sindaco...

Il Sindaco Roberto Cosolini è stato ospite oggi del Congresso del gruppo Socialdemocratico del Parlamento Provinciale di Vienna

Durante il dibattito tenutosi questa mattina a Vienna, il Sindaco di Trieste Roberto Cosolini assieme al Sindaco della capitale austriaca e ai primi cittadini di Berlino e Bratislava hanno affrontato il tema delle relazioni tra le città, volendo sottolineare che l'Europa non è formata solo da Stati ma si basa anche sulle relazioni che intercorrono tra le diverse città.

Sono proprio appuntamenti come quello odierno che incrementano la conoscenza e la collaborazione tra le diverse realtà urbane presenti in Europa.

Il Sindaco di Trieste, invitato al Congresso del Gruppo Parlamentare Socialdemocratico del Parlamento Provinciale di Vienna dal Sindaco austriaco, ha presentato la realtà di Trieste come una città che si è affacciata sul terzo millennio con la voglia di uscire da un declino dovuto ai troppi confini, interni ed esterni che l'hanno isolata, nonostante Trieste fosse da sempre una città europea, lo era ancor prima che nascesse l'Europa.

Nel suo discorso Cosolini ha illustrato quali sono le priorità di questa fase: promuovere il rilancio economico e lavorare per una città che sia caratterizzata dall'equilibrio tra passato e futuro. In altre parole, la città deve essere capace di valorizzare da una parte il grande patrimonio storico e culturale nei vari campi e dall'altra la capacità di essere innovativa, ma soprattutto deve essere in grado di creare innovazione.

E' questa la grande sfida, ritenuta tale da tutti i relatori, realizzare questi obiettivi e offrire sevizi sempre migliori ai cittadini in un periodo che strutturalmente vede le risorse pubbliche in fase decrescente. La prima mossa concreta da fare è la riorganizzazione nel segno della maggiore efficienza, delle macchine amministrative degli enti locali, affinando gli strumenti di valutazione degli investimenti per verificarne l'esito e l'efficacia già nel breve periodo. Bisogna incrementare la capacità di innovazione nel campo della finanza, in particolare unendo obiettivi di carattere pubblico e interessi imprenditoriali cercando di fare leva sugli investimenti privati.

Nella sua relazione il Sindaco della città giuliana ha parlato degli importanti programmi e progetti in sviluppo per il settore turistico e più in generale sulle strategie di rilancio della città. "Ho trovato una platea interessata a Trieste, in particolare al Porto Vecchio e all'idea della sua trasformazione" ha dichiarato infine il Sindaco soddisfatto al suo rientro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Porzina con senape e kren: la ricetta della tradizione triestina

social

"Paga per sbloccare il pacco": la nuova truffa via sms

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Autovelox: le postazioni dal 19 al 25 aprile

  • Cronaca

    Covid: in Fvg 221 casi su oltre 8 mila tamponi, in calo gli isolamenti

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento