menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Parità di genere, Illy: «Il mondo del lavoro ha bisogno delle donne»

«Sono stato educato al rispetto della donna. Più donne lavorano, più il Pil cresce, più il debito diminuisce»

Giovedì 22 febbraio, a Romans d’Isonzo, Riccardo Illy - candidato indipendente al Senato – è stato ospite di Postir srl – realtà imprenditoriale all’avanguardia del goriziano, guidata da Eleonora Postir.
«Grazie all’introduzione della tecnologia oggi Postir riesce ad essere una realtà che non ha niente da invidiare ai migliori competitor tecnologici».
Tanti successi dovuti ad altrettanti sacrifici, nel coniugare la vita da imprenditrice a quella familiare.

"L’Evoluzione Condivisa di Riccardo Illy declinata al femminile” – come auspicato dall’Avv. Baruffini, vicepresidente dell’associazione “Se Non Ora Quando”.
«Il problema di disparità di trattamento di genere non è solo nel quotidiano, ma anche nel lavoro e va affrontato con visione di lungo termine, con strategia; la politica di oggi deve divenire Women Friendly» così l’Avv. Baruffini ha introdotto l’importanza della parità dei diritti all’interno del lavoro.
Illy ha dichiarato: «Sono stato educato al rispetto della donna; il mondo del lavoro ha bisogno delle donne, più donne lavorano, più il Pil cresce, più il debito diminuisce». Secondo Illy «La mancanza di strutture adeguate di supporto all’infanzia, costringe la molte a scegliere la strada della carriera lavorativa e mettere da parte quella della maternità, influenzando negativamente il saldo della popolazione, già compromesso e in netta diminuzione».

«La parità di genere è imprescindibile, e occorre superare gli stereotipi culturali che finora ne hanno impedito la realizzazione». L’idea di una legge quadro in materia di lavoro femminile convince il candidato Illy: «Il vantaggio sarebbe evidente, i risultati arriverebbero in maniera più rapida, anzicchè modificare la normativa vigente»
Non solo a livello statale, ma  «Anche a livello aziendale ci si potrebbe impegnare maggiormente a introdurre asili per i dipendenti, dove i nostri bambini imparino la parità uomo-donna e divengano cittadini migliori». Secondo Illy «In Italia nasciamo con spirito imprenditoriale; pecchiamo poi nell’istruzione».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

'Enoteche d'Italia': la guida del Gambero Rosso premia anche Trieste

social

Nasa: arriva la prima foto panoramica di Marte

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento