Politica

Immigrazione: de Monte e Grim su Salvini e Dipiazza: «Linguaggio indegno delle istituzioni»

Grim: «I due parlano la stessa lingua: quella becera dello sprezzo della vita umana». De Monte: «Basta cinismo elettorale e mediatico»

Gli esponenti del Pd commentano le dichiarazioni del sindaco Dipiazza e di Matteo Salvini in merito all'argomento imigrazione. Salvini, in particolare, riferendosi ai flussi migratori verso il nostro Paese, ha parlato di “pulizia etnica a danno degli italiani”, dichiarazione che indigna l'europarlamentare Isabella de Monte: «A Strasburgo Salvini non si vede nemmeno oggi, ma le sue idiozie purtroppo arrivano forti e chiare lo stesso. Lo squallore delle parole di Salvini sta toccando davvero il fondo. Sappiamo che il cinismo elettorale e mediatico di certi politicanti può superare il limite della decenza, ma saremmo rincuorati se non li sentissimo. Parlare di pulizia etnica a sproposito, riferendosi al tema dei migranti, è davvero un modo indegno di rappresentare le persone e le Istituzioni».

Parole altrettanto forti arrivano dalla segretaria regionale del Pd Fvg Antonella Grim: «Salvini e Dipiazza parlano la stessa lingua: quella becera dello sprezzo della vita umana». Le accuse di Grim coinvolgono anche il sindaco Dipiazza che ha affermato, sempre riferendosi ai profughi, «vorrei prenderli per il bavero e buttarli tutti a mare».

Secondo Grim «Dipiazza il leghista continua a spostare l’asse delle sue politiche sempre più a destra, esternando parole che non si possono davvero sentire né tollerare, ancora più se riferite da chi ricopre una carica importante com’è quella di sindaco. Sono dichiarazioni che istigano all’odio. Ci chiediamo se la sua maggioranza e le forze di centrodestra anche a livello regionale, in particolare la componente più moderata, la pensino come lui».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Immigrazione: de Monte e Grim su Salvini e Dipiazza: «Linguaggio indegno delle istituzioni»

TriestePrima è in caricamento