menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Immigrazione, Roberti (Lega): «Basta spreco di denaro pubblico per mantenere criminali»

Questo il commento del candidato sindaco e segretario provinciale della Lega Nord Trieste Pierpaolo Roberti alla notizia dell'arresto di un afghano e due pakistani per spaccio di droga: «Mi chiedo il motivo per cui l'Ics non si sia mai reso conto dei loschi traffici di questi clandestini»

«Basta spreco di denaro pubblico per mantenere criminali».

Questo il commento del candidato sindaco e segretario provinciale della Lega Nord Trieste Pierpaolo Roberti alla notizia dell'arresto di un afghano e due pakistani per spaccio di droga.

«Dopo le molestie ai minori a Barcola, le rapine, i furti e numerosi altri episodi che hanno animato negli ultimi mesi la tranquilla Trieste, ecco che i clandestini tornano in prima pagina con la notizia di tre arresti per spaccio di hashish».

«Un quadro - commenta Roberti - decisamente desolante, che dovrebbe indurre il Governo e le amministrazioni in mano al Pd a prendere finalmente atto che queste persone non vengono qui per integrarsi ma per delinquere, e che tutto sommato ci è andata ancora bene perché non si sono registrati fatti di sangue». pierpaolo roberti lega nord-2

«Non è credibile - continua la nota -  che un individuo in fuga dalla guerra abbia infatti quale primo pensiero, una volta entrato nel nostro Paese, quello di spacciare droga: Renzi, Serracchiani, Torrenti e il sindaco uscente, alla luce dell'evidenza, hanno dunque mentito ai cittadini per coprire una rete di interessi parapolitici che trova la propria ragione di vita nel business dei clandestini». 

«Mi chiedo infine - conclude Roberti - il motivo per cui un soggetto come Ics, che incassa buona parte dei 35 euro giornalieri per promuovere percorsi di integrazione, non si sia mai reso conto dei loschi traffici di questi clandestini. Sarebbe interessante sapere quanti soldi pubblici sono stati spesi per mantenere persone indegne, che non solo sono entrate illegalmente nel nostro Paese ma che hanno approfittato del denaro sottratto agli indigenti per mettere in piedi attività criminose».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

"Brodo brustolà", antica ricetta della tradizione contadina triestina

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Report Iss, Riccardi: "In Fvg dati da zona gialla"

  • Cronaca

    Draghi approva il nuovo decreto: resta il coprifuoco alle 22

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento