Manifestazione a Basovizza contro i principi del 25 aprile, Pd:«Giunta e Sindaco intervengano»

L'interrogazione dei consiglieri comunali del Pd, di Insiemeper Trieste e dei Verdi-PSI al Sindaco e la Giunta dopo aver appreso l'annuncio di un'iniziativa organizzata il 25 aprile presso il Monumento Nazionale della Foiba di Basovizza, che «nega i principi che stanno alla base della Festa Nazionale della Liberazione dal Nazifascismo»

I consiglieri comunali del Partito Democratico, di Insiemeper Trieste e dei Verdi-PSI hanno presentato un'interrogazione al Sindaco e la Giunta dopo aver appreso l'annuncio di un'iniziativa organizzata il 25 aprile presso il Monumento Nazionale della Foiba di Basovizza, che «nega i principi che stanno alla base della Festa Nazionale della Liberazione dal Nazifascismo». Infatti, come riportato nell'interrogazione, i consiglieri comunali sottolineano l'intento evidenziato dagli organizzatori, ovvero «ribadire che per noi (gli organizzatori])il 25 aprile è un giorno di lutto nazionale. L'Italia è l'unico stato al mondo che festeggia una sconfitta».

Con l'interrogazione si chiede se Sindaco e Giunta intendano intervenire e prendere provvedimenti affinchè una cosa simile non si ripeta in futuro, come d'altronde è stato fatto per il caso delle bandiere rosse del Primo Maggio durante il quale è stato chiesto anche l'intervento del Prefetto.

Infatti, recentemente, era stata votata dai consiglieri di Fratelli d'Italia, Lista Dipiazza, Forza Italia e Lega Nord, la mozione con la quale si ritenevano le bandiere titine dei  «simboli offensivi per la memoria storica della città e di insulto per il ricordo di quanti subirono persecuzioni, torture, infoibamenti e omicidi a partire dal 1 maggio 1945» e chiedeva l'impegno de sindaco «a trasmettere il sentimento del Consiglio comunale di Trieste al prefetto, al questore e agli organizzatori della manifestazioni per il Primo maggio, invitando questi ultimi  a non ammettere episodi simili sino a isolare ed espellere dalle proprie manifestazioni le persone che si macchiassero di tali inqualificabili comportamenti e, qualora tali fatti si dovessero ripetere anche quest'anno in alcune manifestazioni, a invitare prefetto e questore a vietarle per l'anno 2018»

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid 19: 45 nuovi contagi in Fvg, 11 a Trieste

  • Morto in Costiera, addio al presidente del gattile di Trieste Giorgio Cociani

  • Primo caso a scuola a Trieste, tre docenti e 21 alunni della Gaspardis in quarantena

  • Malore in acqua al Pedocin, morto bagnante di 56 anni

  • Malore in acqua, il giovane alpinista Gianni Cergol non ce l'ha fatta

  • Sfonda la porta di casa del cugino ai domiciliari e l'accoltella: arrestato

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TriestePrima è in caricamento