Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Politica

Insiel, Panontin a Riccardi: «Proroga contratto dirigente è legittima»

«Il rinnovo per 15 ulteriori mesi dell'incarico dirigenziale è stato portato avanti nel rispetto della disciplina, che fissa il divieto di superare i cinque anni di rapporto»

«Autorevoli pareri legali richiesti da Insiel in merito alla proroga del contratto di lavoro a tempo determinato del dirigente incaricato della direzione delle risorse umane della società a controllo pubblico Insiel rendono del tutto infondate le segnalazioni su possibili profili di illegittimità sollevati dal consigliere Riccardi». A ribadirlo è l'assessore regionale alle autonomie locali e sistemi informativi, Paolo Panontin, in risposta alla contestazione di presunta irregolarità del rinnovo, che non è stato preceduto da una nuova selezione pubblica, da parte del capogruppo di Forza Italia in Consiglio regionale Riccardo Riccardi.

«La procedura di rinnovo per 15 ulteriori mesi dell'incarico dirigenziale è stata portata avanti sulla base di autorevolissimi pareri legali che ne hanno ravvisato il rispetto della disciplina, che fissa per i dirigenti il solo divieto di superare la soglia dei cinque anni di rapporto a tempo determinato - afferma Panontin - Pertanto, la proroga della scadenza del termine fino ad ottobre del 2018, ovvero di 15 mesi a decorrere da luglio 2017, è legittima e rispetta la disciplina del rapporto di lavoro nelle imprese, che si applica a società a controllo pubblico come Insiel».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Insiel, Panontin a Riccardi: «Proroga contratto dirigente è legittima»

TriestePrima è in caricamento