Politica

Insulti Islam, Dal Zovo (M5S): «Scandaloso, con Serracchiani tutto a tarallucci e vino»

Ilaria Dal Zovo, portavoce del Movimento 5 Stelle in Regione: «Il dirigente del Servizio relazioni internazionali insulta in modo deprecabile l'Islam e la giunta fa una inutile nota di censura. A vergogna si aggiunge vergogna!»

«Come sempre, nel meraviglioso mondo di Debora Serracchiani, le cose finiscono a tarallucci e vino. Un dirigente della Regione di una realtà importante come il Servizio delle relazioni internazionali insulta pubblicamente e in modo deprecabile l’Islam e cosa fa la giunta regionale? Risolve il tutto con una tanto formale quanto inutile nota di censura. A vergogna si aggiunge vergogna!». È durissimo il commento di Ilaria Dal Zovo, la portavoce del Movimento 5 Stelle che, con una interrogazione a risposta immediata, questa mattina ha sollevato il caso in Consiglio regionale.

«Carlo Fortuna, il protagonista di queste deprecabili esternazioni, è stato selezionato all'esterno del comparto unico regionale - ricorda Dal Zovo -. Questa persona si trova a dirigere un servizio che, tra le varie cose, coadiuva la Presidenza nei rapporti internazionali assicurando il coordinamento con le autorità statali e le organizzazioni internazionali, nonché la coerenza degli obiettivi strategici della Regione in materia di cooperazione allo sviluppo e partenariato internazionale».

«Materie decisamente delicate - aggiunge la portavoce del M5S -. Quanto accaduto non fa che rafforzare una nostra convinzione: il Servizio delle relazioni internazionali deve essere retto da esperti del settore individuati mediante pubblico concorso per titoli ed esami. Basta con incarichi a chiamata affidati a persone che gettano discredito sulla reputazione e sull’immagine della Regione!».

«A nostro avviso non basta una “tiratina d’orecchi” e una “noticina sul diario” per ripianare un danno così volgare nei confronti di una comunità religiosa, soprattutto in un momento storico particolarmente difficile come quello che stiamo vivendo. E non basta neppure sottolineare, come ha fatto questa mattina l’assessore Panontin per conto della presidente Serracchiani, che il Servizio relazioni internazionali “ha raggiunto obiettivi importanti in tema di relazioni internazionali dimostrando, da parte del direttore del Servizio, un impegno sicuramente rispettoso di tutte le religioni e teso costantemente alla valorizzazione dei rapporti di amicizia e interscambio”».

«Le esternazioni scomposte e irrispettose che Fortuna ha pubblicato sui social dovevano essere punite con ben altra sanzione. Lasciare il dirigente al suo posto, a nostro avviso, vuol dire minimizzare l'accaduto. Ci auguriamo che scene come queste non avvengano mai più e che almeno - conclude Dal Zovo – siano state inviate le lettere di scuse a chi di dovere».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Insulti Islam, Dal Zovo (M5S): «Scandaloso, con Serracchiani tutto a tarallucci e vino»

TriestePrima è in caricamento