Lunedì, 21 Giugno 2021
Politica

Danni all'auto del sacerdote che accoglie migranti, Pino (Pd): «Solidarietà al parrodo di Aquilinia»

La segretaria del Pd di Trieste, Adele Pino, sul presunto atto intimidatorio subito dal sacerdote di Aquilinia

«Piena solidarietà a don Paolo Iannaccone, che è stato oggetto di un atto vandalico e di pesanti e deprecabili offese, anche tramite i social network». Lo afferma la segretaria del Pd di Trieste, Adele Pino. 

Secondo Pino «è inaccettabile che alcuni esponenti del centrodestra attacchino don Iannaccone perché colpevole, secondo loro, di “aver osato solo pensare” di ospitare dei profughi nelle vicinanze di una scuola elementare e di un campo sportivo frequentati da bambini».
 
«L’atto vandalico sull’auto di don Paolo Iannaccone – osserva Pino - è coinciso con l’annuncio della sua disponibilità a ospitare alcuni profughi richiedenti asilo per un breve periodo, al massimo qualche settimana, e solo per un ricovero esclusivamente notturno. La motivazione – continua - è quella di evitare di farli dormire in strada, rischiando di generare, in quel caso sì, possibili problemi di ordine pubblico. Il semplice annuncio è diventato immediatamente un caso politico, con toni che in alcuni casi esulano dal civile confronto su un tema certamente complesso e di non facile gestione».
 
Per Adele Pino «questioni come queste vanno affrontate con serietà e ragionevolezza, senza generare panico e fare leva sulle perplessità delle persone. Ci sono realtà educative e istituzionali che funzionano e all’interno delle quali i nostri bambini sono, in generale, al sicuro, e non vengono certamente lasciati soli».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Danni all'auto del sacerdote che accoglie migranti, Pino (Pd): «Solidarietà al parrodo di Aquilinia»

TriestePrima è in caricamento